QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La scuola in montagna all’Osservatorio faunistico di Aprica

giovedì, 6 febbraio 2014

Aprica – Un gemellaggio montagna- mare che si arricchisce giorno dopo giorno. Il progetto formativo Scuola in Montagna dell’alberghiero di Alassio grazie ai responsabili dell’Osservatorio eco-faunistico alpino di Aprica, i quali hanno tenuto una lezione, integrata da video, immagini, e registrazioni sonore delle voci degli animali autoctoni che popolano le montagne del Parco Regionale delle Orobie Valtellinesi.Aprica, esperti del Parco

Il dottor Bernardo Pedroni, coadiuvato dalla moglie Luisa Meregalli, ha illustrato le caratteristiche dell’area faunistica, delle sue risorse storico-artistiche e paesaggistiche, con particolare riferimento alle specie che si possono osservare da vicino nel parco, tra cui camosci, stambecchi, caprioli e rapaci notturni. Di particolare interesse il momento nel quale ai ragazzi è stato mostrato dal vivo un allocco femmina. Grazie all’incontro, i ragazzi hanno potuto approfondire le loro conoscenze sulla natura e la cultura dei popoli e degli animali che nei secoli hanno abitato i territori della Valtellina.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136