QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Aprica, gruppi di scolaresche visitano la Riserva Naturale di Pian di Gembro

lunedì, 30 maggio 2016

Aprica – Anche negli ultimi giorni di scuola gruppi di alunni fanno tappa a Pian di Gembro, alla scoperta dello straordinario ambiente della Riserva la materna di Aprica e il liceo bresciano “A. Calini” (Nelle foto le visite) .

 

 

Superlavoro per il dottor Bernardo Pedroni e per i suoi collaboratori. L’apprezzato biologo di Aprica, ideatore dell’Osservatorio eco-faunistico alpino del Parco Orobie Valtellinesi e conduttore dell’aula didattica della Riserva naturale di Pian di Gembro, la moglie Luisa e Lorenzo Della Moretta hanno ospitato praticamente in contemporanea e guidato alla visita due prime del liceo scientifico Annibale Calini di Brescia e quaranta bambini della materna di Aprica.

I ragazzi del liceo sono stati dirottati a Pian di Gembro, arrivandovi a piedi da Aprica, per l’impossibilità di raggiungere il Palabione e visitare l’Osservatorio a causa dei 30 centimetri di neve fresca caduti il giorno prima e problemi all’impianto di risalita. Per i bambini, al contrario, le loro maestre avevano proprio programmato la gita alla pregiata Riserva. Grande curiosità, stupore, domande a raffica sia dentro l’aula didattica con gli anfibi negli acquari e nei terrari che all’esterno al cospetto del gufo reale e di altre curiosità. E poi tante corse sul prato impreziosito di fiori gialli di tarassaco, da cogliere e offrire alle maestre. All’inizio, prudentemente con le giacche a vento indosso, poi senza. Infine, colazione al sacco e qualche incipiente voglia di nanna.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136