QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Approvato lo schema di accordo tra Regione Lombardia e Provincia di Brescia per il centro di monitoraggio della sicurezza stradale

martedì, 11 aprile 2017

Brescia – Da tempo la Provincia di Brescia collabora con il Sistema INCIDERE (Sistema Integrato Incidentalità stradale in Regione Lombardia), con l’obiettivo di raffinare le tecniche di trasmissione dei dati degli incidenti stradali, verificare la qualità delle informazioni pervenute e provvedere alla loro corretta e puntuale registrazione nel sistema regionale,raccogliendo e validando i dati relativi agli incidenti e finanziando tale attività mediante convenzioni con l’Università degli Studi di Brescia, che a tal fine ha fornito negli anni personale qualificato.

mottinelliIl Centro di Governo e Monitoraggio della sicurezza stradale di Regione Lombardia è finalizzato ad analizzare lo stato e l’evoluzione dell’incidentalità sul territorio regionale, svolgendo un ruolo di coordinamento, indirizzo, supporto e verifica delle attività previste dagli enti proprietari e gestori di strade, in materia di sicurezza stradale.

“La Provincia di Brescia – hanno dichiarato il Presidente Pier Luigi Mottinelli e il Consigliere delegato Antonio Bazzani – intende garantire continuità nella collaborazione con la Regione, attraverso la formazione di un Centro di monitoraggio della sicurezza stradale di livello provinciale e il necessario supporto alle attività del Centro regionale per quanto concerne la raccolta e la validazione dei dati degli incidenti stradali verificatisi sulle strade bresciane ed eventuali altre attività che si intenderanno sviluppare col tempo”.

Il Centro Regionale opera in diversi ambiti, tra cui il sostegno alla formazione di Centri di monitoraggio della sicurezza stradale di Province e Comuni, con misure di indirizzo, coordinamento e valorizzazione di tali centri, oltre che supporto ad attività di studio volte ad approfondire la conoscenza sui fattori di rischio o redigere piani provinciali e comunali per la sicurezza stradale

Per questo è stato approvato dal Presidente lo Schema di Accordo con Regione Lombardia, per l’istituzione del Centro di Monitoraggio Provinciale della sicurezza stradale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136