QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ancora maltempo: monitoraggio a Sonico, la Regione emette avviso di criticità in Valle Camonica

domenica, 12 giugno 2016

Sonico – La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso un avviso di ordinaria criticita’, codice giallo, per la giornata di oggi, domenica 12 giugno per rischio idrogeologico, idraulico e temporali forti.frana sonico

In particolare, la Sala operativa segnala:

- un codice di allerta giallo per rischio idrogeologico per le zone omogenee IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia di Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo) e IM-14 (Appennino pavese, provincia di Pavia);

- per rischio idraulico per le zone omogenee IM-09 (Nodo Idraulico di Milano, province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Milano e Varese) e IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano);

- per rischio temporali forti sulle zone omogenee IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia di Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche,
provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Brescia e Bergamo), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Brescia e Bergamo), IM-09 (Nodo Idraulico di Milano, province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Milano e Varese), IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), IM-12,(Bassa pianura occidentale, province Cremona, Lodi, Milano e Pavia), IM-13 (Bassa pianura orientale, province di Cremona e Mantova) e IM-14 (Appennino pavese, provincia di Pavia).

Si ricorda che la previsione di criticita’ e’ pubblicata quotidianamente al seguente indirizzo: www.protezionecivile.regione.lombardia.it, cliccando sul banner ‘Allerte in corso: Situazione odierna’. Si chiede ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ATTENZIONE, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumita’ e la riduzione dei danni.

FRANA PAL – SONICO (IM-07)
A seguito di un codice giallo per rischio temporali forti sull’area IM-07 per la giornata di oggi, domenica 12 giugno, si mantiene la fase di ordinaria criticita’ (scenario B – Colate Val Rabbia), rimandando alle azioni previste dalla ‘Pianificazione di emergenza provinciale per rischio idrogeologico-idraulico del fiume Oglio e del torrente val Rabbia’.

Si chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it

AREA SEBINO

Il livello del lago d’Iseo  ha toccato i +106 cm al misuratore di riferimento di Sarnico, a solo 4 cm dal livello di piena, mentre i deflussi dalla diga verso il basso Oglio sono stati sostenuti, altrimenti il Sebino non avrebbe retto tanta pioggia in così pochi minuti. Risalendo al sponda bergamasca altri massi sono caduti ieri pomeriggio sulla strada rivierasca a Riva di Solto, nello stesso punto in cui venerdì era caduto un macigno e ieri dal versante montuoso è caduto un masso ben più grande. La litoranea era stata chiusa già venerdì pomeriggio e soltanto domani i tecnici della Provincia di Bergamo valuteranno i tempi della sua riapertura perché dopo gli smottamenti di venerdì e di ieri, non è ancora stato stabilito il grado di rischio del versante roccioso che sovrasta l’ex statale da cui si sono staccati i massi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136