QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Anche Ponte di Legno ricorda il nuovo Beato Paolo VI: cardinal Montini trascorse negli anni ’50 le vacanze estive in paese

giovedì, 8 maggio 2014

Ponte di Legno – La località dell’Alta Valle Camonica è pronta a celebrare un nuovo Beato. E’ Papa Paolo VI che molti, i più avanti in età, ricordano quando negli anni ’50 e prima anni ’60 saliva in vacanza. Molte le fotografie in bianco e nero che lo ritraevano a Ponte di Legno e al Corno d’Aola. Alcuni parenti di Paolo Vi hanno ancora la loro casa e la eleggono per le vacanze estive. E il paese dalignese festeggerà il nuovo Beato. Due domenica fa la santificazione di Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II, a quest’ultimo è dedicato l’oratorio di Ponte di Legno, con un gruppo di fedeli che hanno raggiunto Roma per la celebrazione e la parrocchia che ha organizzato una serie di eventi. Adesso Paolo VI, che presto salirà agli onori degli altari.

IL MIRACOLOPaolo_VI ponte di legno

Infatti i cardinali e vescovi del dicastero per le Cause dei Santi hanno confermato il miracolo attribuito all’intercessione del Papa Bresciano, la guarigione inspiegabile di un bambino non ancora nato. La data della beatificazione potrebbe essere quella del 19 ottobre, al termine del sinodo dei vescovi. I cardinali e i vescovi della commissione pontificia hanno riconosciuto l’intervento di papa Montini nella guarigione, inspiegabile, di un bimbo californiano nel 2001. Al piccolo, prima ancora che nascesse, fu riscontrata una grave malformazione tanto che i medici consigliarono alla madre di abortire. La donna si oppose e portò a termine la gravidanza: il piccolo nacque sano e la donna, una fervente cristiana cattolica riferì di essersi affidata a proprio a Paolo VI.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136