QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Anche il patrimonio archeologico camuno nel workshop “La città invisibile”

lunedì, 18 aprile 2016

Cividate Camuno – C’è anche un po’ di Valle Camonica nel workshop “La città invisibile. L’archeologia urbana in Lombardia per un paesaggio culturale. Tutela, valorizzazione ed edutainment“, in programma a Milano giovedì 21 e venerdì 22 aprile 2016.la città invisibile

L’iniziativa coinvolge anche il patrimonio archeologico della Valle Camonica romana. La Soprintendenza Archeologia della Lombardia organizza nei giorni 21 e 22 aprile 2016 due giornate di studio ed aperto confronto sul tema dell’archeologia come paesaggio urbano, dal titolo “La città invisibile. L’archeologia urbana in Lombardia per un paesaggio culturale. Tutela, valorizzazione ed edutainment”.

I TEMI
- Il ritrovamento di contesti archeologici che consentono la ricostruzione delle città antiche costituisce una componente del paesaggio urbano contemporaneo. L’archeologia, pertanto, in quanto capace di portare alla luce le tracce dell’evoluzione storica dei centri abitati, non va vissuta come pura necessità, ma anche e soprattutto come opportunità culturale.

- Quali, dunque, le migliori politiche e pratiche di tutela, valorizzazione e comunicazione?

- In che modo diffondere e condividere l’immagine di un luogo attraverso l’archeologia?

- Quale strada percorrere perché i resti antichi siano percepiti come eredità collettiva e patrimonio identitario?

- Come agire perché tali beni siano considerati risorse più che ostacoli allo sviluppo?

Questi e altri i temi del workshop che illustra le esperienze e il potenziale dell’archeologia urbana in Lombardia.

PROGRAMMA WORKSHOP

Giovedì 21 aprile 2016
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL’ARCHEOLOGIA URBANA METROPOLI E GRANDI CENTRI ABITATI
ore 10.00 – 13.15
Metropoli e grandi centri abitati
Milano Archeologia e Mediolanum MMXV: due progetti per la valorizzazione del patrimonio archeologico milanese
A.M. Fedeli (SAR Lombardia)
Una città in transizione: dai cantieri ambrosiani alla rinascenza carolingia
S. Lusuardi Siena (Università Cattolica del Sacro Cuore)
Progetto di valorizzazione del complesso archeologico del Monastero Maggiore
A. Provenzali (Museo Archeologico di Milano)
Scoprire Brixia nel paesaggio urbano: dalla ricerca alla valorizzazione
F. Rossi, S. Solano (SAR Lombardia),
F. Morandini (Comune di Brescia)
Lungo le rive del tempo: Como e le sue acque S. Jorio, N. Cecchini (SAR Lombardia)
Bergamo: un parco archeologico in Città Alta M. Fortunati, C. Longhi (SAR Lombardia)
Mantova: elementi per la ricostruzione della città romana
G. Facchinetti (SAR Lombardia)
Cremona nascosta: tracce di una colonia romana
L. Arslan Pitcher, N. Cecchini (SAR Lombardia)
L’archeologia urbana a Pavia R. Invernizzi (PM-SAR Lombardia)
12.45-13.15 Discussione 13.15-14.00 Pausa pranzo

Giovedì 21 aprile 2016
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELL’ARCHEOLOGIA URBANA METROPOLI E GRANDI CENTRI ABITATI
ore 14.00 – 14.50
Metropoli e grandi centri abitati oltre la Lombardia
Archeologia urbana e valorizzazioni a Verona: un breve bilancio e alcuni progetti recenti
B. Bruno, G. Cavalieri Manasse (SAR Veneto)
Torino
E. Micheletto, (SAR Piemonte)
ore 14.50-18.00 Centri minori
Civitas Camunnorum: una città romana alpina S. Solano (SAR Lombardia)
La riscoperta della città invisibile. Progetti di valorizzazione del centro di Laus Pompeia (Lodi Vecchio – LO)
S. Jorio, S. De Francesco (SAR Lombardia)
Parre: un centro minerario alle origini di Bergamo?
F.M. Gambari, C. Longhi (SAR Lombardia)
Monterenzio (BO)
A. Penzo (Università Alma Mater Studiorum di Bologna) A. Bondini (SAR Emilia Romagna)
ore 16.30-17.30 Sessione poster ore 17.30-18.00 Discussione

Venerdì 22 aprile 2016
L’EDUTAINMENT PER L’ARCHEOLOGIA URBANA. 
LA COMUNICAZIONE TRA EDUCAZIONE E INTRATTENIMENTO
ore 9.30-12.30
Alle radici della città: lo storytelling archeologico
F. Marzatico (Soprintendenza per i beni culturali della provincia autonoma di Trento)
Città invisibili e prospettive glocali. Ri essioni sulla comunicazione archeologica dei contesti urbani in Lombardia
L. Peyronel (Università IULM di Milano)
Ricomporre il paesaggio urbano antico. Gli strumenti multimediali e interattivi per migliorare l’accessibilità e la fruizione del patrimonio archeologico di Milano
G. Zenoni (Università IULM di Milano)
A. Garzulino (Dastu – Politecnico di Milano)
Panem et Circenses: rivivere la Civitas Camunnorum. Quando il territorio incontra l’archeologia
S. Solano (SAR Lombardia)
S. Cossetti (Pro Loco Cividatese)
Cose mai viste
L.M. Dicorato (Fondazione Brescia Musei)
L’area archeologico-naturalistica di Monte Bibele
A. Gottarelli (Museo Civico Archeologico di Monterenzio e Università Alma Mater Studiorum di Bologna)
ore 12.00-12.30 Discussione
ore 12.30-13.30 Visita all’Antiquarium “Alda Levi” e al Parco dell’An teatro romano di Milano
ore 13.30-14.30 Buffet
dalle ore 14.30 Visita alle basiliche di S. Lorenzo e S. Eustorgio


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136