QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Anche Corteno Golgi e Pian Camuno tra i destinatari dei fondi regionali per progetti contro frane e alluvioni

martedì, 12 luglio 2016

Corteno Golgi – “Regione Lombardia stanzia due milioni di euro per finanziare la progettazione di 31 interventi contro frane e alluvioni in punti particolarmente esposti del territorio regionale. In questo modo, vogliamo mettere in prima fila i nostri Comuni nelle graduatorie di accesso ai fondi statali, che daranno priorita’ alle opere gia’ pronte con studi, progetti e autorizzazioni”.beccalossi bordonali

Lo annuncia l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del Suolo e Citta’ Metropolitana Viviana Beccalossi, dopo che la Giunta ha deliberato oggi su sua proposta il riparto per il finanziamento della ‘Progettazione di interventi strutturali e prioritari nelle aree a rischio idrogeologico molto elevato, nonche’ conseguenti a calamita’ naturali’.

“Dopo anni – conclude Viviana Beccalossi – in cui da Roma sono stati assegnati fondi per opere che non esistevano nemmeno sulla carta, il Governo annuncia di voler premiare il merito e l’efficienza. Ecco perche’ con questa delibera  ci facciamo trovare pronti per quando si sbloccheranno le risorse statali che da mesi stiamo sollecitando”.

Tra gli interventi finanziati e’ compresa la progettazione esecutiva della difesa di Bergamo dalle esondazioni del torrente Morla e del Comune di Corteno Golgi (Brescia) da fenomeni di crollo che hanno causato l’interruzione della strada con la frazione Sant’Antonio nel gennaio scorso.

E’ prevista anche la progettazione definitiva di una galleria drenante per la riduzione del rischio idrogeologico connesso ad un importante movimento franoso in Comune di Pian Camuno (Brescia), nonche’ di opere di regimazione del torrente Inganna in Comune di Colico (Sondrio) per il contenimento delle portate di piena aventi elevato trasporto solido. Viene finanziato anche lo studio dei sedimenti del torrente Staffora, corso d’acqua dell’Oltrepo’ Pavese che presenta un notevole trasporto solido; lo studio individuera’ le opere necessarie all’equilibrio dei sedimenti. Sono infine finanziate le progettazioni di numerose aree di esondazione controllata, tra cui quella sui torrenti delle Trobbie in Comune di Bellinzago lombardo (Milano) e quella sul fiume Olona a Gorla Maggiore (Varese).

BRESCIA – In provincia di Brescia stanziati 402.000 euro per cinque progetti. Questi gli interventi:

Cazzago San Martino: mitigazione fenomeni alluvionali torrente Longherone (26.000 euro);

Corteno Golgi: opere ripristino frana su strada Sant’Antonio (149.000 euro);

Gussago: area di spaglio torrente Gandovere (53.000 euro);

Nuvolento: area esondazione controllata torrente Rudone (27.000 euro);

Pian Camuno: galleria drenante area frana Roncaglia (147.000 euro).

SONDRIO – In provincia di Sondrio stanziati 45.000 euro per due progetti. Questi gli interventi:

San Giacomo Filippo: viabilita’ alternativa frana Val Genasca (27.000 euro);

Valfurva: canale di raccolta per regimazione acque di versante (18.000 euro).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136