QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Agricoltura, dalla Regione Lombardia un progetto di riorganizzazione dei Gal

martedì, 8 ottobre 2013

Edolo – “Nel prossimo Piano di sviluppo rurale 2014-2020 la Lombardia si muoverà verso una riorganizzazione dei Gal, in modo da rispondere in maniera più efficace alle esigenze dei territori e del sistema agricolo regionale. Non dimentichiamo che stiamo parlando di fondi degli agricoltori, erogati nell’ambito della politica agricola comune”. Così l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, annuncia un possibile nuovo assetto dei Gal, che rientra nell’Asse 4 Leader dell’iniziativa comunitaria.meleti agricoltura

NUOVA NORMATIVA
In base alla normativa comunitaria, le finalità del provvedimento riguardano il miglioramento delle capacità delle partnership locali di sviluppare strategie e modelli innovativi di crescita nelle aree rurali; promuovere la cooperazione tra territori; stimolare uno sviluppo endogeno armonico delle aree rurali, in particolare attraverso il miglioramento della qualità della vita, la diversificazione delle attività economiche e l’integrazione tra i settori diversi.

PAROLA D’ORDINE RAZIONALIZZAZIONE
Ho dato ordine agli uffici di razionalizzare i Piani di azione locale – prosegue l’assessore Fava – sulla base della capacità di spesa del settennato 2007/2013″. Durante tale periodo sono stati finanziati 810 progetti per un impegno complessivo di 46,35 milioni di euro (liquidati al 40 per cento).

Quello che appare inevitabile, prevede Fava, “è che la diminuzione delle risorse stanziate dall’Unione europea all’Italia nell’ambito della Pac potrebbe costringerci a rimodulare il contributo della Lombardia ai Gal”. L’ipotesi in esame – fatte salve chiaramente tutte le disposizioni comunitarie obbligatorie – potrebbe essere quella di accorpare, pur rispettandone le finalità, i Gal che nel periodo 2007-2013 non hanno raggiunto una capacità di spesa di 5 milioni di euro.

QUESTI I GAL
Ad oggi i Gal della Lombardia sono 16: Valle Brembana, Valle Camonica Val di Scalve, Oglio – Po Terre d’Acqua, Oltrepo Mantovano, Gal dei due Laghi, Quattro comunità delle Valli e dei Laghi, Gardavalsabbia, Golem, Gal del Lario, Gal dei Laghi e della Montagna, Valle Seriana, Valle del Lunese, Colline Moreniche del Garda, Lomellina, Alto Oltrepò, Valtellina


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136