QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Adunata alpini, anche le penne nere camune hanno fatto sentire la loro voce. FOTO

domenica, 15 maggio 2016

Asti – Grande festa delle penne nere e anche dalla Valle Camonica hanno fatto sentire la loro voce. Gli alpini hanno raggiunto in massa Asti – almeno duecentomila le presenze tra ieri e oggi – per partecipare all’89^ Adunata. Dalla Valle Camonica e dal Bresciano erano almeno tremila, con tutti i gruppi presenti. Dalla Valle Camonica una parte si è messa in viaggio ieri, la maggior parte stamattina e ha raggiunto la cittadina piemontese, dove c’è stato l’incontro e la festa tra i diversi gruppi.

asti malonno

Con il gruppo alpini di Malonno (nella foto) erano presenti il sindaco del paese camuno, Stefano Gelmi, e i primi cittadini di Edolo, Luca Masneri; di Paisco Loveno, Bernardo Mascherpa; di Losine, Modesto Pessognelli; di Borno, Vera Magnolini e Capo di Ponte, Francesco Manella, tutti con tanto di fascia tricolore.

Dopo il rancio alpino il gruppo alpini di Malonno e i sindaci hanno raggiunto la zona dello sfilamento, e poco dopo le 15 hanno preso parte alla grande sfilata e i gruppi camuni hanno esposto striscioni e fatto sentire il loro calore, secondo la tradizione. Cori, fanfare, momenti commemorativi e celebrativi, la sfilata delle 110 sezioni ANA, con il tricolore tra due ali di folla, interrotta per la prima volta da un evento eccezionale, il saluto di Papa Francesco rivolto agli alpini attraverso un maxischermo. Infine  la sfilata nel sesto settore, delle sezioni della Lombardia, quello Valtellinese, di Colico, di Brescia, della Valle Camonica e di Bergamo.

Poi l’arrivederci all’Adunata del 2017 a Treviso, ma per i camuni ci saranno numerosi appuntamenti in Valle e il pellegrinaggio in Adamello di fine luglio tra Vermiglio e il Passo Tonale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136