QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Adamello Ski, ultimo weekend sugli sci: oltre 10 milioni di passaggi. Frigieri: “Un successo”

venerdì, 29 aprile 2016

Ponte di Legno – Si scia fino a domenica 1 maggio sul ghiacciaio Presena e in questi giorni il meteo ha regalato ancora una spolverata di neve anche a basse quote, per il periodo. Dai 3.000 mt di Passo Presena ai 2.585 mt di Passo Paradiso le condizioni delle piste sono ancora ottime, per un grande finale di stagione. Da lunedì 2 maggio gli impianti si fermeranno per permettere di terminare i lavori che hanno portato alla realizzazione della cabinovia Presena e che prevedono anche la realizzazione di un nuovo rifugio alla stazione intermedia del nuovo impianto e di un punto di ristoro all’arrivo. La stagione invernale 2015/16 viene archiviata con una sostanziale parità rispetto all’anno precedente, risultato decisamente insperato dopo un dicembre senza neve.passo Tonale code contrabbandieri

IL COMMENTO DEL DIRETTORE FRIGIERI
Possiamo considerarlo un successo, soprattutto pensando che a gennaio ci trovavamo al -20% come quasi tutti i comprensori sciistici - questo il commento del direttore del Consorzio Adamello Ski Pontedilegno – Tonale, Federico Frigieri -. Poi ci siamo ripresi: febbraio e marzo sono stati i mesi migliori degli ultimi dieci anni e ci hanno permesso di recuperare il gap che si era creato rispetto al 2014/2015. Chiudiamo la stagione sciistica con oltre 10 milioni di passaggi, a dimostrazione che il prodotto sci continua a funzionare molto bene”.

Anche questo inverno il comprensorio Pontedilegno-Tonale ha visto un’ottima affluenza di turisti stranieri, in particolare provenienti da Inghilterra, Belgio, Repubblica Ceca e dal nord Europa con Danimarca e Svezia in testa: mercati particolarmente interessanti con buone capacità di spesa. Federico Frigieri microfono

A contribuire al buon risultato della stagione invernale sono stati senz’altro gli investimenti fatti ovvero la seggiovia Casola a Ponte di Legno, il campo scuola a Temù e soprattutto la cabinovia del ghiacciaio Presena che, da sola, ha totalizzato mezzo milione di passaggi. “Siamo un comprensorio che investe per crescere – prosegue Frigieri- L’investimento fatto in Tonale è stato decisivo per completare l’offerta sciistica ma non solo. Non è da sottovalutare, anche in relazione all’estate che si avvicina, la possibilità per tutti, famiglie e bambini, di salire in meno di quindici minuti dal passo del Tonale fino a 3.000 metri per gustarsi la meravigliosa vista del ghiacciaio”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136