QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Adamello Ski, operatori e albergatori dell’Alta Valle soddisfatti: “E’ stato un buon periodo natalizio”

venerdì, 8 gennaio 2016

Ponte di Legno – E’ tempo di bilanci per il turismo in Alta Valle Camonica. Gli albergatori e gli operatori turistici hann0 già un quadro sull’andamento e i primi dati sono positivi.

A far da richiamo per turisti e camuni sono state sicuramente le manifestazioni messe in campo tra Vezza d’Oglio, Temù, Ponte di Legno e Tonale. Fiaccolate dei maestri di sci a Ponte di Legno e Tonale, ma anche di manifestazioni nel centro storico di Ponte di Legno con musica e la presenza di Radio Number One, poi l’Ice bar al bar Nazionale, la serata di Gabry Ponte e gli eventi del Capodanno, oltre alle degustazioni a Temù e al Tonale.

 

Non possiamo lamentarci – commenta Manuela Bezzi, titolare dell’omonimo albergo al Tonale e presidente dell’Associazione Albergatori dell’Alta Valle Camonica -. Il periodo natalizio è andato bene, sicuramente meglio delle previsioni e anche in questa settimana sono numerosi i turisti che hanno prolungato le vacanze fino a domenica o scelto di trascorrere qualche giorno nelle nostre località“.

L’offerta di posti letto – tra alberghi e residence – è attorno alle 7mila unità e sono stati tutti occupati nel periodo tra Natale e l’Epifania. “A inizio stagione – aggiunge Manuela Bezzi – c’era qualche preoccupazione per la situazione economica, per la carenza di neve e al ponte dell’Immacolata non sono mancate delle disdette, poi abbiamo avuto un crescendo di arrivi e il clou è stato nella settimana di Capodanno“. 

In prevalenza sono stati i turisti italiani a frequentare le stazioni sciistiche dell’Alta Valle Camonica, con un Comprensorio che offre la possibilità di sciare tra Temù-Ponte di Legno e Tonale e di percorrere – sci ai piedi – dal Tonale a Temù. “In ogni modo – sottolinea Andrea Bulferetti, albergatore e proprietario dell’hotel Mirella di Ponte di Legnosta cambiando il modo di fare turismo, con periodi brevi e concentrati in certi periodi dell’anno, ad esempio d’inverno a Natale, Capodanno e Carnevale“.

Nel Comprensorio Adamello Ski non sono mancate le presenze di stranieri, in particolare dal Nord Europa, nel periodo natalizio. Rispetto ad alcuni anni fa, dove a farla da padroni erano i turisti dell’Est Europa, oggi le stazioni sciistiche dell’Alta Valle Camonica contano anche su turisti provenienti da Svezia, Danimarca, Gran Bretagna e Belgio, grazie alle iniziative messe in campo dal Consorzio sui mercati e piazze europee.

Il prosieguo della stagione – secondo le prenotazioni delle ultime settimane – sembra sotto il buon stellone. “Tra gennaio e marzo – conclude Manuela Bezzi - ci saranno settimane bianche con prevalenza di turisti stranieri, ma si annuncia anche un’ottima settimana di Carnevale con presenze italiane e lì prevediamo il tutto esaurito“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136