QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

A Sellero rinegoziati i mutui, il Gruppo Tempi Nuovi: “Costerà 110 mila euro ai cittadini, non hanno pensato invece a tagliare gli sprechi”

giovedì, 11 giugno 2015

Sellero – Consiglio Comunale nella serata di ieri a Sellero (BS). Uno dei due temi da trattare nella seduta straordinaria era quello relativo alla rinegoziazione mutui con la Cassa depositi e prestiti (l’altro era relativo alla richiesta di riconoscimento di maggior autonomia per il territorio montano di Valle Camonica nell’ambito del processo di riforma e di assegnazione di funzioni per gli enti di vasta area).Municipio Sellero

Sulla rinegoziazione dei mutui la decisione della maggioranza del sindaco Giampiero Bressanelli è stata quella di cercare maggiore disponibilità disponibilità di cassa. La portata dell’operazione è stimata in oltre Centomila euro.

La minoranza, composta dal Gruppo Consiliare “Tempi Nuovi” (lista Civica, Lega Nord) – Comune di Sellero, non ci sta e alza la voce con una nota: eccola riportata di seguito.

“Quasi 110 mila euro, questo è quanto costerà ai cittadini di Sellero la decisione presa nel corso dell’ultimo consiglio comunale dalla maggioranza del Sindaco Bressanelli Giampiero di rinegoziare i mutui con la Cassa Depositi e Prestiti in modo da avere, così come illustrato dal consigliere con delega al bilancio Dott. Bressanelli Gianluigi, una maggiore disponibilità di cassa.

La manovra riguarda ben 11 mutui di cui 10 già oggetto di rinegoziazione nel 2010, un’operazione che prevedeva un allungamento dei termini di rimborso al 2040 (30 anni) con conseguente aumento della quota di interessi di circa 517 mila euro, mentre la nuova rinegoziazione prevede un ulteriore l’allungamento al 2044 con un ulteriore esborso pari circa 108 mila euro, per un totale di circa 625 mila euro di interessi in più che i cittadini di Sellero dovranno pagare come conseguenza delle due manovre.

Il nostro gruppo ha espresso la propria contrarietà a quella che, a nostro parere, è un’operazione finalizzata solamente a scaricare i costi della scellerata gestione finanziaria messa in atto in questi anni dal Sindaco e dalla sua amministrazione sulle amministrazioni future, portando ad un’irreversibile rigidità dei bilanci che non troveranno più spazio per gli investimenti pregiudicando così le possibilità di sviluppo per le generazioni future.

In un periodo di vacche magre, anziché rinegoziare i mutui per ottenere oggi maggior liquidità ma pagare fino al 2044 oltre 600 mila euro in più, si sarebbe potuto invece pensare a risparmiare lo stesso importo con i tagli agli sprechi (incarichi e contributi ingiustificati); ma la politica messa in atto da questa amministrazione, che in campagna elettorale prometteva la cancellazione dell’IRPEF e la non introduzione della TASI salvo poi – dopo le elezioni – confermare la prima ed introdurre la seconda, dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, lo scarso rispetto che il Sindaco e la sua compagine hanno nei confronti di quei cittadini per conto dei quali dovrebbero amministrare con la diligenza del buon padre di famiglia.

Gruppo Consiliare “Tempi Nuovi” – Comune di Sellero


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136