QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

A Ponte di Legno Dado Moroni con Mietta per ‘Il ghiacciaio di nessuno’

giovedì, 1 agosto 2013

Ponte di Legno – La rassegna “Il ghiacciaio di nessuno”, inaugurata l’anno scorso con il concerto del pianista iraniano Ramin Bahrami ai 2.970 mt di quota di Passo Lagoscuro, prosegue quest’anno con un altro appuntamento in quota che si preannuncia di grande suggestività. Protagonista di questa edizione 2013 sarà l’Orchestra del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, diretta dal Maestro Pier Carlo Orizio. L’Orchestra si è esibita negli Stati Uniti, in Sudafrica, in Asia e in tutta Europa, nei più grandi teatri e presso le maggiori istituzioni concertistiche, collaborando con solisti di fama mondiale, ed il 9 agosto si esibirà a Passo Lagoscuro alle ore 11 in un concerto davvero speciale che verrà ripreso da Marco Preti, regista specializzato in documentari in luoghi di natura estrema.Art3

“Il ghiacciaio di nessuno vuole essere una rassegna che porta l’arte e la musica in alta montagna, in questa location spettacolare sopra Pontedilegno dove lo sguardo spazia sull’Alta Valle Camonica e sul gruppo montuoso dell’Adamello-Presanella”, spiega il vice sindaco di Pontedilegno, Ennio Donati. “In questo modo vogliamo arrivare alle celebrazioni che organizzeremo nel 2015 e nel 2017 per ricordare rispettivamente i 100 anni dell’entrata in guerra dell’Italia ed il bombardamento di Pontedilegno per mano degli austro
ungarici. In questi, che un tempo furono luoghi di guerra e di sofferenza, vogliamo però soprattutto celebrare i 70 anni di pace che stiamo per compiere, e quale modo migliore dell’arte e della musica in particolare?”.

Il Passo di Lagoscuro può essere raggiunto solo a piedi, il percorso consigliato prevede di raggiungere il ghiacciaio Presena con gli impianti di risalita che quel giorno saranno in funzione a partire dalle 6.30; da lì si prosegue verso il Passo del Maroccaro (3.034 mt) per poi scendere al Lago Scuro (2.668 mt) e risalire verso l’omonimo Passo. E’ un percorso che richiede una buona preparazione e materiale alpinistico, si raccomandano abbigliamento di alta montagna ed il rispetto per la natura: siamo all’interno del Parco
regionale dell’Adamello. Chi necessitasse dell’accompagnamento di una Guida alpina può contattarla al 339.6142276 – 347.4574251.

La giornata si concluderà con un altro appuntamento di elevato valore artistico e culturale. Dopo il grande successo dei concerti milanesi al Blue Note e al Castello Sforzesco, Dado Moroni e Mietta saranno al Palazzetto dello sport di Pontedilegno per un concerto dal titolo “Quando il jazz fa pop”. Incontro fortunato quello tra Dado Moroni, pianista e compositore jazz di fama mondiale e Mietta, una delle più belle voci italiane di sempre, che, accompagnati da due straordinari musicisti quali Enzo Zirilli (batteria) e Furio Di
Castri (contrabbasso), rivisitano in un set musicale inedito alcune perle della musica internazionale e nostrana.

Spaziando da AIN’T NO SUNSHINE a ALFONSINA Y EL MAR, passando da CRY ME A RIVER e SICILY, senza dimenticare la canzone napoletana e la tradizione d’autore francese, i due artisti stupiranno il pubblico con una proposta musicale di alto prestigio in bilico tra pop colto, world music e jazz. Un curioso esperimento in cui due mondi apparentemente lontani come il jazz e il pop s’incontrano sotto il segno dell’improvvisazione musicale. Il tutto con il divertente stimolo narrativo intessuto e scritto da Dado Moroni e Alessandro
Bergallo. Il concerto è previsto al Palazzetto dello sport per le ore 21, l’ingresso è gratuito.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136