QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

A Niardo in centinaia per l’ultimo saluto a Gloria Trematerra, don Corti: “Ha vissuto per la famiglia”

mercoledì, 22 aprile 2015

Niardo – Sono stati celebrati a Niardo nel pomeriggio i funerali di Gloria Trematerra, la donna uccisa a coltellate venerdì scorso dal marito Tullio Lanfranchi. Centinaia di persone hanno partecipato alla cerimonia (a fianco foto PiuValliTV) nella Chiesa del paese della Valle Camonica. In prima fila i due figli della vittima, Alice, 18 anni e colpita dal padre nella drammatica serata di venerdì, e Francesco di 21 anni.funerale

“In questo momento drammatico non ci sono parole umane che possano lenire il dramma e la sofferenza di una vita umana spezzata dalla violenza.” E’ stato il commento di don Angelo Corti, parroco di Niardo, in una chiesa gremita di studenti, insegnanti, amici e conoscenti da tutti i paesi della Valle Camonica che hanno voluto dare un segno di affetto ai figli di Gloria.

“Gloria ha vissuto per la sua famiglia e per essa si è consumata. Mamma Gloria vi aiuterà a rialzare lo sguardo e a ritrovare la luce per affrontare la realtà e guardare anche colui che vi è stato padre e che vi ha privato della madre. Sarà lei a guidarvi verso sentimenti di perdono e giustizia”, ha proseguito.

Gli studenti e gli insegnanti del Liceo Golgi di Breno (dove Gloria lavorava insegnando Inglese), presenti in numerosi, hanno preso la parola durante il funerale per rivolgere una preghiera a Gloria e ai suoi figli. Molte donne e ragazze a Niardo sono giunte indossando delle scarpe rosse.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136