QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

52° Pellegrinaggio in Adamello: tutto è pronto per l’evento a Breno. Il programma della salita al monte Listino, la notte verde e il concerto de I Luf

mercoledì, 15 luglio 2015

Breno – Tutto pronto per il 52° Pellegrinaggio in Adamello, il grande evento quest’anno organizzato dalla sezione  Ana Valle Camonica, presieduta da Giacomo Cappellini, e in programma dal 23 al 26 luglio. La Valle Camonica sarà un pullulare di bandiere tricolori e grande è l’attesa per la grande sfilata conclusiva per la vie di Breno (Brescia).

Breno è già bardata di vessilli tricolori e i richiami al grande evento sono già ben visibili. Per celebrare l’edizione del centenario della Grande guerra e del settantesimo della liberazione, la sezione Ana della Valle Camonica ha scelto il monte Listino, a 2.750 metri, per la cerimonia in quota, e il centro di Breno per la sfilata di domenica 26 luglio (Nelle foto il 51° Pellegrinaggio a Tione dello scorso anno) alpini palco corretta

Il programma dell’evento – articolato su tre giorni – che vedrà la salita in quota dal versante camuno e trentino è già stato definito nei dettagli alcune settimane fa: la prima colonna di pellegrini a partire è quella trentina (il Pellegrinaggio è organizzato, ad anni alterni, dalle penne nere camune e trentine): il 22 si muoverà dal Tonale per attraversare tutto il gruppo dell’Adamello e arrivare sabato 25 luglio nel punto più a sud.

Ben 8 le colonne camune e due le trentine, per un’edizione dedicata a Nando Sala, storico alpino segretario di sezione che ha fatto la campagna di Russia ed è stato figura di spicco tra i partigiani camuni e che organizzò tanti Pellegrinaggi a fianco di Gianni de Giuli.

Sono in programma manifestazioni collaterali, che sono state illustrate dal vicesindaco di Breno, Simona Ferrarini, alla presenza del presidente della sezione Ana Valle Camonica, Giacomo Cappellini. Un modo – secondo Simona Ferrarini – “di ricordare in modo speciale la Grande Guerra”.  Il messaggio del presidente Cappellini è chiaro: “Lo spirito del Pellegrinaggio è camminare sui sentieri della memoria perché la fatica dei pellegrini sia un tributo al sacrificio dei caduti in guerra”.

In occasione del 52° Pellegrinaggio in Adamello a Breno sono previsti eventi, sabato 25 luglio, dalla “notte verde” ad una mostra sulla Grande Guerra al Palazzo della Cultura per arrivare  al grande concerto de “I Luf”, capitanati dal camuno Dario Canossi.Tione Alpini Valle Camonica


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136