QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

22° Edizione della Maratona del Cielo “Sentiero 4 luglio” a Corteno Golgi: presentazione e percorso

domenica, 18 giugno 2017

Corteno Golgi – Presentata ufficialmente la 22° Edizione della Maratona del Cielo “Sentiero 4 luglio” che si terrà a Corteno Golgi domenica 2 luglio 2017; per l’occasione è stata scelta una location importante e significativa come Campovecchio, una delle prime tappe del percorso della maratona, posto all’interno della Riserva Naturale della Valli di Sant’Antonio di Corteno Golgi.

skymarathonPresenti alla presentazione il sindaco di Corteno Golgi, Martino Luigi Martinotta, il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, il neo Sindaco di Aprica Dario Corvi, il presidente del Comitato organizzatore Gianluigi Bernardi oltre che allo staff e a numerosi rappresentanti delle molteplici realtà che sponsorizzano e sostengono questo importante evento.

L’edizione 2017 della SkyMarathon sarà prova di campionato italiano FISKY master 2017, gara di selezione per la squadra nazionale FISKY, gara inserita nel circuito 2017 Skyrunner Italy Series e, per la mezza maratona, prova del circuito Lombardia running.

skymarathon2“Ogni anno, la prima domenica di luglio, la Maratona del Cielo diventa un’importante vetrina per tutto il nostro territorio e da sempre è, e rimane, un riferimento mondiale per lo skyrunning – ha detto il sindaco, Martino Luigi Martinotta – l’amministrazione comunale c’ha sempre creduto e l’ha sempre sostenuta con convinzione ed orgoglio, ma il grande merito, e quindi il plauso, va al comitato organizzatore che con grande determinazione migliora di anno in anno questa eccezionale manifestazione e la mantiene tra le grandi dello Skyrunning; così come un doveroso e sentito ringraziamento va all’importante sostegno del territorio e degli Enti superiori senza i quali l’organizzazione risulterebbe ancor più difficoltosa”.

“La Maratona del Cielo, che non è soltanto una manifestazione sportiva, ma una competizione nazionale di skyrunning, diventa ormai un appuntamento atteso, partecipato, di qualità e di grande successo – ha dichiarato il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli – è una sfida tra l’uomo e la montagna, una sfida fatta di fatica, ma che consente di alimentare lo spirito, di confrontarsi con la natura severa, ma anche affasciante e amica. Correre in montagna unisce la passione per lo sport all’amore per la natura; e il nostro territorio ha tanto da offrire in questo senso, con le sue valli, le sue vette e i panorami mozzafiato che regalano i nostri sentieri”.

“Come per le edizioni passate il lavoro svolto per preparare la manifestazione è sempre molto impegnativo; questo per non trascurare nessun dettaglio, vogliamo che gli atleti non trovino il benché minimo inconveniente – ha detto il presidente del Comitato Organizzatore, Gianluigi Bernardi – se riusciamo ad organizzare tutto questo il merito va ai tanti volontari che ci aiutano. Come non ringraziare l’amministrazione Comunale di Corteno Golgi, la Comunità Montana e il BIM di Vallecamonica, la Provincia di Brescia, Regione Lombardia e i numerosi sponsor; è solo grazie a tutte queste persone, associazioni, enti e imprese che si realizza questo fantastico evento”.

PERCORSI DI GARA

MARATONA 

La partenza della maratona 2017 è da Corteno centro (950) e l’arrivo a Santìcolo (900), con dislivello di ca. 2700 m in salita e ca. 2750 m in discesa. Il percorso, da Piazza Giovanni Venturini – Medaglia d’Oro davanti al municipio, una volta attraversato il centro storico, va dapprima su un tratto di strada ondulata in asfalto, lungo almeno 1 km, poi ancora su asfalto per ca. 2 km, in salita, fino al borgo di Sant’Antonio (1127). Da qui si continua a dx su sentiero in terra battuta e acciottolato, in salita moderata, per ulteriori ca. 2 km, fino a raggiungere il Rifugio Alpini di Campovecchio (1310), dove ha inizio il Sentiero 4 Luglio vero e proprio (segnavia n. 7).
 
C’è subito una ripida salita di ca. 1 km fino al crinale di Premàlt, poi ulteriori 2 km in pendenza meno accentuata per raggiungere, con dislivello di 700 metri complessivo, lo Zappello dell’Asino (2026). Da qui il sentiero passa di nuovo dal crinale al versante e si caratterizza, oltre che per 6 km di continui saliscendi fino alla Val Rösa, che non fanno praticamente guadagnare quota, anche per un andamento quasi sempre trasversale al versante e dunque non del tutto agevole. A partire dall’ampio canale della Val Rösa si punta ora lungo la linea di massima pendenza e, su morene e terreno misto, si giunge dopo lunga salita a Passo Telènek (2642). Successivamente, attraverso un’impegnativa cresta, si guadagna Cima Sèllero (tetto della gara a 2744 m). Un’ardita discesa porta quindi a Passo Sèllero (2423) e poi, proseguendo per non difficili creste, tratti esposti, canalini e infine pezzi di vecchie mulattiere, passando per il BIVACCO DAVIDE (2645), si arriva al Piz Tri (2308). La discesa finale che porta a Santìcolo si snoda dapprima lungo mulattiere e sentieri, quindi su tratti di strada carrabile.

MEZZA MARATONA

Partenza da Corteno Golgi e arrivo a Santìcolo, con un dislivello complessivo in salita di ca. 1500 m e ca. 1550 in discesa. Il percorso è lo stesso della maratona per i primi 4 km ca. A Sant’Antonio si prende a sinistra in direzione Val Brandét, dapprima su ripido acciottolato, poi su strada sterrata in leggera salita, percorrendo praticamente tutta la valle. Poco prima di Malga Casazza, in loc. Piazzale Bondone (1382) si gira di nuovo a sinistra su un bel sentiero che sale snodandosi in mezzo a boschi e pascoli, e arriva, dopo più di mille metri, al Passo Salina (2433), dove s’innesta nel Sentiero 4 Luglio . Da qui il tracciato è lo stesso della maratona.

Ogni informazione sul sito www.maratonadelcielo.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136