QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

174mila euro da Regione Lombardia per il sito Unesco dell’Arte rupestre in Valle Camonica

venerdì, 29 luglio 2016

Capo di Ponte – Anche la Valle Camonica tra i nove progetti finanziati su tutto il territorio attraverso un bando inedito che ha visto la preziosa e proficua collaborazione tra i nostri assessorati, segno del forte legame tra turismo e cultura su cui Regione Lombardia sta investendo per aumentare la nostra attrattività.cappellini martinazzoli

A presentarli sono stati gli assessori regionali alle Culture, Identita’ e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini (nella foto proprio in Valle Camonica col consigliere Martinazzoli) e allo Sviluppo economico Mauro Parolini, annunciando la pubblicazione degli esiti del bando di Regione Lombardia per la valorizzazione turistico-culturale del Patrimonio UNESCO e Lirico lombardo nato nell’ambito del programma operativo del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (Fesr) gestito dall’assessore all’Universita’, Ricerca e Open Innovation Luca del Gobbo.

INTEGRAZIONE CULTURA-TURISMO
“Una misura innovativa – ha spiegato Cappellini -, con una dotazione finanziaria di oltre 2.000.000 di euro, utilizzata per la prima volta che, in forma di sperimentazione, anticipa di fatto una delle innovazioni contenute nella legge di riordino della normativa in materia di cultura attualmente all’esame del Consiglio regionale, ossia l’integrazione tra diversi ambiti territoriali, oltre che l’integrazione tra l’ambito turistico e l’ambito culturale”.

NUOVO METODO
“Abbiamo avuto il coraggio di investire in un metodo nuovo – ha continuato Cappellini – per valorizzare le straordinarie specificita’ lombarde, i tanti gioielli del nostro territorio: dall’arte rupestre della Valle Camonica ai quattro Siti Unesco della provincia di Varese, al patrimonio lirico di Donizetti custodito a Bergamo e altri ancora”.

METTERE A SISTEMA OPERATORI PUBBLICI E PRIVATI
“L’obiettivo comune che siamo riusciti a raggiungere attraverso questo bando – ha sottolineato Parolini – e’ quello di mettere a sistema ed esaltare la dinamicita’ e la creativita’ degli operatori pubblici e privati. E’ questa una finalita’ che stiamo perseguendo in modo sistematico con le nostre iniziative per rendere il sistema turistico lombardo sempre piu’ integrato e competitivo all’interno di un mercato in continua crescita”.

INVESTIMENTI PER OLTRE 4 MILIONI
“Il nostro intervento sussidiario ha permesso di finanziare infatti nove progetti di promozione che puntano su innovazione e integrazione e che sono in grado di generare investimenti per oltre 4 milioni di euro: un’azione strategica e virtuosa che – ha concluso Parolini – permette di consolidare l’offerta turistica complessiva e dara’ ai viaggiatori un motivo in piu’ per visitare la Lombardia”.

Ecco in dettaglio i nove progetti finanziati con il bando di Regione Lombardia per la valorizzazione turistico-culturale del Patrimonio UNESCO e Lirico lombardo nato nell’ambito del programma operativo del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (Fesr).

Il bando e’ stato presentato dagli assessori regionali alle Culture, Identita’ e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini e allo Sviluppo economico Mauro Parolini.

PROGETTI RELATIVI ALL’ATTRATTORE PATRIMONIO UNESCO

1.Progetto Valle dei Segni – Trame di innovazione territoriale, Capofila Oroviaggi Srl

Finanziato con un contributo di 174.000 euro per dare continuita’ e sviluppo agli interventi di valorizzazione e promozione turistica del sito Unesco dell’Arte rupestre della Valle Camonica. Il Progetto integrato, coinvolge sei imprese del settori culturale – creativo e turistico – commerciale.

2.Progetto Il Germoglio del Ticino in fiore, Capofila Eguide Multiservizi Srl

Finanziato con un contributo di 284.000 euro per la valorizzazione turistica della Riserva MaB (Man and Biosphere) della Valle del Ticino, riconosciuta nel 2002 dall’Unesco, unica in Lombardia, coinvolge cinque imprese del settori culturale – creativo e turistico – commerciale. Prevede azioni di marketing, percorsi turistico con la messa in funzione di un servizio di ostello per gruppi e famiglie.

3.Progetto MyUNESCO, Capofila AMERIGO VIAGGI

Finanziato con un contributo di 238.000 euro per la valorizzazione dell’offerta culturale del Patrimonio Unesco della Lombardia coinvolge cinque imprese dei settori culturale – creativo e turistico – commerciale, e include le Palafitte dell’arco alpino, l’Arte rupestre della Valle Camonica, il Cenacolo Vinciano e Santa Maria delle Grazie, Centri di potere e culto dell’Italia Longobarda.

4.Progetto La Valle dei Pitoti tra tradizioni e innovazione, Capofila POST S.R.L.

Finanziato con un contributo di 175.000 coinvolge quattro imprese dei settori culturale – creativo e turistico – commerciale: prevede la valorizzazione degli otto Parchi della Valle Camonica in cui e’ possibile ammirare le oltre 2000 rocce istoriate con le incisioni e le raffigurazioni (i pupazzi o ‘Pitoti’) realizzate nel corso di ottomila anni di storia.

5. Progetto Varese for Unesco, Capofila VARESE WEB – S.R.L.

Finanziato con un contributo di 293.000 euro, coinvolge dieci imprese dei settori culturale – creativo e turistico -commerciale, e prevede la valorizzazione turistica e culturale dei 4 siti del Patrimonio Unesco presenti nella provincia di Varese e nell’area MAB della Valle del Ticino. Il Progetto integra abilmente interventi specifici (Isolino Virginia e Sacro Monte) e interventi trasversali che coinvolgono tutti i siti.

6. Progetto La grande @ttrazione – Brescia, Cremona, Mantova e Sabbioneta. Tesori lombardi Patrimonio della Umanita’, Capofila OGLIO PO TERRE D’ACQUA Soc. consortile arl

Finanziato con un contributo di 216.000 euro, coinvolge sedici imprese dei settori culturale – creativo e turistico -commerciale. Prevede la valorizzazione degli attrattori Unesco lungo l’asse Brescia-Cremona-Mantova.

PROGETTI RELATIVI ALL’ATTRATTORE PATRIMONIO LIRICO

7. Progetto: ARTE inMusica, Capofila: PUBBLIPAVESE S.R.L.

Finanziato con un contributo di 214.000 euro, coinvolge ventidue imprese dei settori culturale – creativo e turistico – commerciale, per creare l’itinerario integrato turistico-culturale ARTE inMusica – un museo diffuso di valorizzazione del patrimonio lirico e del contesto in cui e’ inserito, sostenibile nel tempo e che puo’ avere ricadute economiche positive per i territori coinvolti.

8. Progetto: Bergamo, Terra di Donizetti, Capofila: PAPRIKA SRL

Finanziato con un contributo di 300.000 euro, coinvolge otto imprese dei settori culturale – creativo e turistico – commerciale, per realizzare l’idea di Bergamo citta’ di Donizetti. Si tratta di un progetto integrato di marketing territoriale attraverso il quale Bergamo intende creare un’offerta che sia oltre che esperienza artistica per melomani, anche esperienza narrativa, visiva, uditiva, paesaggistica ed enogastronomica.

9. Progetto: CITTA’inCANTO, Capofila: AEDO SOCIETA’ COOPERATIVA – IMPRESA SOCIALE

Finanziato con un contributo di 152.000 euro, coinvolge cinque imprese dei settori culturale – creativo e turistico – commerciale e interviene in un ambito culturale costituito da due poli: il patrimonio musicale e quello storico-artistico. I teatri lirici del circuito OperaLombardia diventano i protagonisti e le citta’ che li ospitano si fanno scenario di un modo innovativo di proporre la fruizione del patrimonio musicale e l’esperienza turistica nel territorio regionale. visitare la Lombardia”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136