QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Workshop sulla valorizzazione del patrimonio culturale a Tirano e Val Poschiavo. Iscrizioni entro l’11 maggio

mercoledì, 6 maggio 2015

Val Poschiavo (Da. Pap.) – E’ aperta la selezione per partecipare al workshop sulla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale organizzato nell’ambito del progetto europeo di cooperazione transfrontaliera Italia Svizzera ECHI2.

Dall’8 al 12 giugno, a Tirano e Poschiavo, 25 operatori parteciperanno a un workshop di approfondimento sugli strumenti stabiliti dalla Convenzione dell’UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale(UNESCO 2003), nuovo strumento per incoraggiare le istituzioni nazionIncisioni rupesti 1ali, le amministrazioni locali e la società civile a trasmettere tale diversità.

L’iniziativa è promossa dalla Direzione Generale Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia in collaborazione con ERSAF e si inserisce all’interno di ECHI2 (www.echi-interreg.eu), progetto finalizzato alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale dell’area transfrontaliera tra Italia e Svizzera.

La trasmissione della diversità culturale è considerata infatti una delle principali priorità per uno sviluppo sostenibile. La Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale (UNESCO 2003) è un nuovo strumento per incoraggiare le istituzioni nazionali, le amministrazioni locali e la società civile a trasmettere tale diversità.

Sono partner del progetto Regione Lombardia (capofila), Regione Piemonte, Regione Autonoma Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Cantone Vallese, Cantone Ticino e Cantone Grigioni.

La partecipazione è aperta a funzionari, insegnanti, studiosi e professionisti di istituzioni e organizzazioni pubbliche e private interessate alla valorizzazione e sviluppo del territorio.

Il workshop, organizzato da ERSAF e affidato per la parte didattica all’Associazione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale (ASPACI), accreditata UNESCO, fa parte del programma di “capacity building” elaborato dall’organizzazione internazionale per la tutela del patrimonio culturale.

La partecipazione al workshop è gratuita, mentre saranno a carico dei partecipanti le spese di vitto, alloggio, le spese relative agli spostamenti e alla partecipazione a eventuali eventi extra didattici – non obbligatori – proposti durante il corso.

Le domande dovranno pervenire, secondo le modalità indicate nel bando, entro e non oltre l’11 maggio 2015. Un’apposita commissione di valutazione provvederà a selezionare un massimo di 25 partecipanti.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136