QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento, tra vocazioni e nuove prospettive: sabato confronto dedicato alla Cultura

giovedì, 9 marzo 2017

Trento – Costruire identità culturale. Trento, tra vocazioni e nuove prospettive: sabato 11 marzo, alle 11, nella sala Natività di Palazzo Thun (piano terra). L’evento è promosso dal Gruppo consiliare PATT di Trento nell’ambito del progetto “Trento Cambia Marcia”.Pattini concorso poesia

L’operazione di ascolto e di confronto, promossa dal gruppo del PATT in Consiglio comunale a Trento, vedrà sabato prossimo presso la sala Natività di Palazzo Thun (piano terra) un momento di restituzione dei lavori svolti nel primo Tavolo tematico dedicato alla Cultura.

Il documento verrà introdotto dal capogruppo PATT, Alberto Pattini (nella foto), coordinatore del tavolo e del progetto Trento Cambia Marcia, e sarà presentato nel dettaglio dalla dottoressa Emanuela Rossini e da altri partecipanti chiamati a dare il loro contributo al Tavolo quali esperti del settore. Il documento si declina in una serie di Raccomandazioni, precise e concrete, a supporto dell’azione dell’Amministrazione comunale di Trento, volte a rafforzare il ruolo delle politiche culturali della città, alla luce delle trasformazioni socio-economiche e culturali che lo spazio urbano è chiamato oggi ad accompagnare.

Confermata la presenza in sala del sindaco Alessandro Andreatta, dell’assessore con delega per Cultura, biblioteche, politiche ambientali e pari opportunità Andrea Robol, dall’assessore con delega Turismo, sviluppo economico e agricoltura Roberto Stanchina, del Presidente commissione cultura e sport Paolo Serra, del consigliere provinciale Chiara Avanzo, coordinatrice tavolo provinciale Istruzione e cultura e del senatore Franco Panizza.

Premessa al lavoro del Tavolo Cultura
Le profonde trasformazioni in atto in tutti gli ambiti – politico, sociale, economico – giungono a toccare in profondità la cultura e i valori che permeano la nostra società. Le città si trovano in prima linea ad affrontare per prime le nuove urgenze diventando i collettori di nuovi bisogni. Anche Trento vive questa pressione e responsabilità. C’è un continuo ‘inedito’ a cui dare risposte e per tale ragione è necessaria una seria e partecipata riflessione su come reagire, quali presupposti mettere in atto attraverso un insieme coordinato di azioni che tocchino ogni ambito: la cultura, la socialità, l’economia e lo stesso tessuto urbano. I presupposti su cui fondare un progetto serio di rilancio della Città e della sua identità non possono essere improvvisati, dettati dall’urgenza, nemmeno affidati a modelli e prassi consolidate superate dalla stessa realtà.

Oggi l’Amministrazione comunale ha bisogno di aggregare nuove energie per creare spazi e occasioni di riflessione. Un’azione promossa a livello Consiliare può in tale senso accogliere ed elaborare insieme domande che, se lasciate a se stesse, potrebbero generare disorientamento e disaffezione nei cittadini e in chi si sta adoperando per rendere accogliente e viva la Città.

Il gruppo del PATT in Consiglio comunale a Trento ha promosso un’operazione di ascolto e di confronto per coinvolgere, all’interno di appositi tavoli di lavoro, tutte quelle persone che, grazie alla propria esperienza, al loro bagaglio di competenze e alla loro conoscenza del tessuto economico-sociale e culturale della città, siano in grado di conferire autorevolezza alle proposte che da questi gruppi di lavoro potranno svilupparsi. Un cambio di prospettiva, dunque, nell’affrontare i problemi e le nuove sfide che attendono la città di Trento in grado di costituire un vero e proprio ‘cambio di marcia’ che possa tradursi in linee di indirizzo e progetti concreti da sottoporre all’esame di Giunta e Consiglio comunale. All’interno di questo progetto, consapevole della valenza sociale, educativa ed economica che la cultura ricopre nella nostra società, mi sono adoperato ad attivare in primis uno dei tavoli di lavoro, quello dedicato alla Cultura, per affrontare le problematiche raccogliendo le opportunità che questo settore può offrire alla nostra città.

Il presente documento offre una sintesi del lavoro del tavolo cultura proponendo alcune raccomandazioni in forma di indirizzi a supporto dell’azione dell’Amministrazione comunale di Trento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136