QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento: commemorazione del finanziere Gottardi morto sotto una slavina 12 anni fa

giovedì, 20 febbraio 2014

Trento - Anche quest’anno il Comando Regionale Trentino – Alto Adige della Guardia di Finanza ha inteso promuovere, interpretando altresì gli auspici dei familiari dell’Appuntato M.O.V.C. Stefano Gottardi, una propria iniziativa di commemorazione del tragico evento. Con una funzione religiosa, che si è tenuta oggi, nella Cappella sita all’interno del compendio “L. Bedetti”, è stato ricordato il dodicesimo anniversario della morte in servizio dell’App. Stefano GOTTARDI, medaglia d’oro al valor civile.Trento ricordo finanziere

Il graduato, nato a Trento nel 1971 e residente con la propria famiglia di origine a Cembra, il 20 febbraio 2002 era impegnato, con il suo cane da valanga, nella ricerca di un turista disperso in alta Val Senales (Bolzano), insieme ad altri finanzieri della stazione di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) di Certosa (Bolzano), quando una slavina, con un fronte di circa 40 metri, lo ha travolto, seppellendolo sotto una coltre di neve alta oltre 3 metri.

Per l’eccezionale coraggio, il generoso ardimento, lo straordinario sprezzo del pericolo e l’altissimo senso del dovere dimostrati nella circostanza, il Capo dello Stato gli ha concesso la “Medaglia d’oro al Valor Civile”. La Santa Messa di suffragio è stata celebrata dal 2° Cappellano Militare del Comando Regionale Trentino – Alto Adige, monsignor Mario Mucci, alla presenza dei vertici regionali e provinciali delle Fiamme Gialle, del Sindaco di Cembra e di una folta rappresentanza di colleghi in servizio ed in congedo del militare scomparso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136