Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Temù: celebrazioni del 4 Novembre al Museo della Guerra Bianca

domenica, 4 novembre 2018

Temù – Un 4 novembre speciale a Temù (Brescia) dove il Museo della Guerra Bianca, in collaborazione con l’Università della Montagna Edolo, con il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Temù, ha promosso un evento a chiusura delle manifestazioni del “Centenario della Grande Guerra 1918-2018“. Due i momenti più significativi, uno in mattinata e l’altro nel pomeriggio.

celebrazione3In mattinata la Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo, presieduta da don Martino Sandrini, con la presenza degli alpini di Temù, del sindaco Roberto Menici e degli alunni delle scuole dell’obbligo. Durante l’omelia il parroco ha ricordato il significato del 4 novembre, al termine il corteo con in testa gli alpini che, assieme al sindaco Menici, hanno deposto la corona al monumento ai Caduti (nelle foto e video sotto alcuni momenti della cerimonia del mattino).

celebrazione2

Il sindaco Menici, nel discorso ufficiale, ha ricordato le vittime della guerra, combattuta sulle montagne dell’Alta  Valle Camonica e l’importanza del Museo della Guerra Bianca, che custodisce documenti inediti, foto e cimeli della Prima Guerra Mondiale. Il presidente del Museo, Walter Belotti, regista della giornata, ha evidenziato le iniziative portate avanti in questi anni a Temù che hanno coinvolto gruppi e scolaresche.

celebrazione

Nel pomeriggio il secondo momento nella sala polifunzionale del Museo, con l’intervento di Stefano Bruno Galli, assessore Autonomia e Cultura di Regione Lombardia su: ”Grande Guerra: quale memoria a cent’anni dall’evento”, poi il confronto su ”Donne si fa Storia: uno sguardo al femminile sulla Grande Guerra” a cura di Emanuela Zilio e Anna Giorgi dell’Università della Montagna di Edolo e la premiazione del concorso per gli alunni delle scuole elementari e medie dal titolo: “Il Centenario della fine della Grande Guerra”.

L’ultimo evento della giornata è stato il concerto del Corpo Musicale Comunale “G.B. Occhi” di Vezza d’Oglio e del coro del “Gruppo Folk Grano” intervallati dalla lettura di brani scritti dai combattenti, nella chiesa parrocchiale.

VIDEO



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136