QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Serrada Futurista, all’Alpe Cimbra si celebra l’artista Depero

venerdì, 11 agosto 2017

Alpe Cimbra – A Serrada, sull’Alpe Cimbra, con l’evento Serrada Futurista si celebra l’artista Fortunato Depero con una settimana di eventi fino a domenica 13 agosto. Un appuntamento preciso e cadenzato come gli ingranaggi di una ruota meccanica, riporta a Serrada le tematiche care al movimento futurista. Il tempo scorre rapido, veloce, incessante ed ecco un’altra edizione, la nona, per celebrare uno dei maggiori artefici del movimento, Fortunato Depero (Fondo, 1892 – Rovereto, 1960), tra gli ospiti illustri del paese dell’Alpe, dove trovò l’ispirazione per molti suoi capolavori.

Il Futurismo voleva rifondare la società su nuove basi coinvolgendo, in questo processo di rinnovamento, i vari aspetti della vita quotidiana: la gastronomia, la scrittura, il mito della velocità, sinonimo di progresso e di avanzamento tecnologico, una nuova fonetica legata al mondo dei rumori e dei suoni. Tutto andava rivalutato in un’ottica di cambiamento e sviluppo.

Rivivere in una settimana l’euforia, la stravaganza, la frenesia del Futurismo. Scoprire l’arte del Futurismo, le sue “regole” e un suo grande protagonista, l’artista trentino Fortunato Depero. Avvicinare i bambini a una forma d’arte in grado di coinvolgerli e divertirli. Scoprire il legame tra Serrada, i serradini e il Futurismo.

Ecco cos’è Serrada Futurista: un grande evento, fatto di spettacoli, laboratori creativi, passeggiate tematiche che vi immergeranno in un’atmosfera in cui rapidità, genialità e fantasia sono gli ingredienti fondamentali.

Serrada è di per se una testimonianza a cielo aperto del passaggio del grande artista: infatti le facciate delle case cosi come gli antichi masi ne portano impressi segni indelebili, grazie alla riproduzione delle sue opere. Un connubio montagna, silenzio e futurismo che creano un’atmosfera incredibile.

IL PROGRAMMA 

VENERDI’ 11 AGOSTO

Se la pioggia fosse Bitter campari… Apericena futurista! Ore 19.30, Piazza Dama.

SABATO 12 AGOSTO Fortaie Serradine con musica dal vivo Piazza di Serrada ore 20.30

DOMENICA 13 AGOSTO
“Forme Uniche”, spettacolo finale ispirato al Futurismo, in particolare a Forme Uniche nella Continuità dello Spazio l’opera capolavoro dello scultore Umberto Boccioni.

Difficilmente inquadrabile in generi e categorie, lo spettacolo mescola corpi, architetture e suoni, esplorando le relazioni e i confini tra performance e installazione.

Una struttura poetica con corpi sospesi a mezz’aria che volteggiano a molti metri da terra, in un nuovo rapporto con lo spazio. Una produzione che letteralmente scolpisce il luogo nel quale si realizza e insieme alle reazioni chimiche della proiezione video crea uno scenario di grande impatto visivo.

Il corpo che danza – la sua forma unica – il cui volume è collegato allo spazio non è che il suggerimento di una forma del moto che appare in un istante per poi perdersi nell’infinito succedersi delle sue varietà. Al termine della serata Estrazione della lotteria. Ore 21, Piazza Dama.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136