QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Premio Pedrotti: l’edizione 2015 va a Roberto Sette

sabato, 21 novembre 2015

Trento –  Ecco i vincitori dell’edizione 2015 del premio Pedrotti: il primo premio è andato a Roberto Sette, il secondo premio va a Nicolò Pellizzari mentre il terzo premio è andato a Andy Rossi.

Definiti i vincitori dell’ultimo Concorso intitolato ai Fratelli Pedrotti e promosso dal Coro della SAT presidente coro satassieme ai Conservatori di Trento e di Bolzano.

Nato due anni or sono con lo scopo di avvicinare i giovani musicisti al canto di tradizione orale, il Premio Pedrotti incorona un nuovo vincitore e chiude con soddisfazione la seconda edizione, come ci spiega Mauro Pedrotti, direttore del Coro della SAT.

“La giuria – dichiara Pedrotti – ha esaminato tutti i lavori pervenuti di entrambe le categorie proposte, quindi sia della categoria che prevedeva una composizione originale sia quella dell’armonizzazione di un canto dato”.

Rispetto alla prima edizione del 2013, il concorso ideato dalla SAT prevedeva quest’anno, accanto all’armonizzazione di un canto maschile della tradizione orale alpina, anche una vera e propria composizione originale d’ispirazione popolare per coro maschile su un testo da scegliere tra quelli messi a disposizione e legati al tema della Grande Guerra.

“Il giudizio globale – prosegue Pedrotti – è molto positivo per quanto riguarda l’armonizzazione, mentre sulle composizione originale non ci è sembrato di poter assegnare il 1° premio in quanto non c’erano opere meritevoli in tal senso. Il livello delle armonizzazioni è stato senz’altro superiore rispetto all’altra categoria”.

La giuria era composta Sandro Filippi, Angelo Foletto, Armando Franceschini, della commissione artistica della Fondazione Coro della SAT; Roberto Gianotti per il Conservatorio Bonporti di Trento; Luca Macchi per il Conservatorio Monteverdi di Bolzano; nonché lo stesso Pedrotti.

I PREMI 

Per la categoria «Armonizzazione per coro maschile di un canto di tradizione orale» conquista il 1° premio Roberto Sette.

Il 2° premio va a Nicolò Pellizzari mentre il 3° premio è assegnato a Andy Rossi. Per la categoria «Composizione originale di ispirazione popolare per coro maschile su un testo assegnato» il 2° premio viene dato a Matteo Bortolina, il 3° premio a Federico Raffaelli mentre manca, come anticipato, il 1° premio.

Di quest’ultima categoria viene però fatta una segnalazione dalla giuria per la composizione presentata da Davide Mutti.

“Un fattore molto importante è che i vincitori provengono da diversi conservatori italiani – sottolinea Pedrotti – come Alessandria, Pesaro, Como e Brescia, oltre a quelli di Trento e di Bolzano e questo ci fa piacere.

«È importante questa varietà, non solo di provenienza degli studenti ma anche dei corsi che frequentano, dalla musica corale al clavicembalo, dalla musica sacra alla composizione. Questo rende l’idea di una partecipazione larga degli studenti”.

Per i vincitori, dopo la proclamazione, verrà organizzato un secondo momento, probabilmente il più gradito, ossia un concerto, dove verranno eseguite le loro composizioni premiate


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136