QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Carnevale da favola all’Alpe Cimbra: tutti gli appuntamenti dal 25 al 28 febbraio

giovedì, 23 febbraio 2017

Alpe Cimbra – Carnevale da fiaba a Folgaria, Lavarone e Lusérn. L’atmosfera delle feste si carica di mille sfumature sull’Alpe Cimbra e nei tanti caratteristici villaggi sparsi su questo vastissimo alpeggio. La neve, con il suo candido e soffice mantello che finalmente è arrivata, ci fa ritornare tutti bambini e rende felici i più piccoli.

La neve ci offre la possibilità di sciare, uno degli ingredienti fondamentali delle vacanze in montagna, ma anche di praticare molte altre attività all’aria aperta quali le Fat Bike, lo sleddog, il trekking a cavallo, lo sci nordico, ma anche lunghe passeggiate, baby trekking a bordo del passeggino munito di uno speciale sci che consente di scivolare sulla neve.

E poi a Carnevale la località si colora delle coreografie dei tanti eventi previsti a partire da sabato 25 febbraio fino a martedi grasso. Ovviamente grandi protagonisti i bambini con il ricco programma del Festival del Gioco: con il Gran Varietà, le sfilate in maschera, le merende nei baby park, la lanternata nel bosco e il ricco programma di animazione.

GLI EVENTI 

Revival anni ’80 - Sabato 25 febbraio l’Alpe Cimbra darà vita ad un grande Revival che vedrà protagonisti gli sciatori della skiarea trentina chiamati ad indossare l’abbigliamento e l’attrezzatura dei mitici anni ’80: mitici per le colonne sonore dell’epoca che faranno da sfondo all’intenso programma della giornata ma soprattutto per una moda che ha cambiato l’austerità dell’abbigliamento. Gli zainetti e le ghette Invicta un must, le fantasie Naj Oleari trasferite dal mondo dei paninari alle tute da sci, i pile coloratissimi, le cuffiette “pelose” e sciare rigorosamente con il walkman!

alpe cimbra

Vuole essere una Reunion di chi ha amato quegli anni e ne ha conservato nei bauli i ricordi ma anche dei ragazzi di oggi che di quegli anni hanno il rammarico di non averli vissuti: gli anni dell’allegria, di Vacanze di Natale, della musica dei Duran Duran, Madonna, di Ivana Spagna e del Rock italiano.

Si inizia alle 10 con il ritrovo sul parterre della pista Salizzona a Fondo Grande dove fino alle 13 vi sarà musica e animazione in perfetto stile anni ’80 e il foto shooting con tutti i partecipanti. Dalle 13 alle 16 la festa continua in Baita Tonda il cui titolo “Una Rotonda in Baita” evoca volutamente un altro luogo cult di quegli anni – la Rotonda sul mare e Fred Bongusto. Alle 16.30 sfilata nel centro di Folgaria e premiazione dei partecipanti e poi dalle 22 la grande serata nella Cantina dell’hotel Alpino con Dj Set Falco e l’abbigliamento rigorosamente anni’80.

Ciaspolata alla segheria dei Mein – Sabato 25 febbraio alle 21 con partenza da San Sebastiano. Una passeggiata per riscoprire le ricchezze storico-culturali del territorio Cimbro, accompagnati dalle Guide Alpine e dai Maestri di Sci. Ritrovo alle 21 davanti alla chiesa di San Sebastiano. Info ed iscrizioni -a numero chiuso- presso gli uffici dell’ Azienda di Promozione Turistica entro le ore 18 del giorno precedente (adulti € 8,00 bambini sotto i 12 anni € 5,00 ) .

Percorso: San Sebastiano – Tezzeli – Segheria dei Mein – San Sebastiano. Tracciato facile di 5 Km. Si consiglia abbigliamento adeguato e torcia a pila. Durante la visita guidata alla segheria – che verrà messa in funzione- intrattenimento musicale, thé caldo, brulè e dolci. Special Guest la streghetta Perti!

La Ciaspovezzena – Domenica 26 febbraio è in calendario una camminata con le ciaspole (racchette da neve) è un’esperienza unica, che riporta chi la vive ad un passato lontano, quando le racchette da neve rappresentavano per la gente di montagna, l’unico modo per spostarsi in inverno, quando le nevicate erano abbondanti.

Camminare con le ciaspole su un manto nevoso immacolato, gustare il silenzio dei boschi, scoprire le tracce lasciate dagli animali che si muovono, è un modo di vivere la montagna diverso da quello che anima lo sciatore sulle piste da sci.

Perché non provare? Potrai muoverti autonomamente su percorsi tracciati e ben segnalati.

Per questo, i 5 amici dell’Atletica Iron Gym di Rosà (Vicenza), organizzano ogni anno presso il Centro Fondo Millegrobbe – Località Vezzena (Trento) la “Camminata con le Ciaspole” giunta nel 2017 alla 14^ edizione.

Vorprennen in Martzo a Lusérn - Sabato 25 febbraio antica tradizione di origine pagana ricca di significati: con il fuoco si brucia la cattiva stagione e, nel contempo, il calore delle fiamme riscalda madre terra.  Si tratta in sintesi di un rito di fertilità e fecondità. Il grande fuoco rappresenta l’apice di una serie di eventi che iniziano già parecchi giorni prima quando i ragazzi, girando per le vie del paese con strumenti atti a produrre rumore (in genere campanacci), raccolgono presso le famiglie legna per preparare la grande catasta.

Anche in questo caso i campanacci servono per risvegliare madre natura e, la legna che ogni famiglia offre, rappresenta il “sacrificio” personale affinché il rito abbia una buona riuscita.
Un tempo a Luserna/Lusérn ogni contrada accendeva il suo martzo che veniva bruciato nella notte che separava l’ultimo giorno di febbraio dal primo di marzo; oggi sull’altura a monte dell’abitato, denominata Kraütz, l’ultimo sabato di febbraio si rinnova l’antico rito pagano che coinvolge l’intera comunità.

Il programma 

Ore 16 – laboratorio per bambini in biblioteca (produzione strumenti atti a produrre rumore)

Ore 17 – partenza per la raccolta della legna lungo le vie del paese

Ore 18.30 – ritrovo in piazza con i Bèrserker, accesione delle fiaccole e partenza per località Kraütz lungo via Eck;

Ore 19 – accensione marzo, musica e folklore (the e brulè)

Ore 20 – distribuzione maccheroni. (Sala Bacher, diversamente presso VVF o Spilbar).

E l’appuntamento con la tradizione prosegue con “Se brusa el Marzo”, in calendario martedì 28 febbraio a Lavarone

Le grandi fiaccolate delle Scuole di Sci - Sono numerose le fiaccolate di Carnevale: sabato 25 febbraio Fondo Piccolo ore 18; domenica 26 febbraio a Lavarone Bertoldi alle 18 e lunedì 27 febbraio 2017 a  Costa – sci storico – alle 21.fiaccolata-alpe-cimbra-1

Gli Hotel e i Residence pronti a ricevere gli ospiti, con i grandi camini accesi, il profumo di ginepro e cannella che pervade le sale dei ristoranti, un caldo piumino che sa di casa ed il calore dell’accoglienza trentina.  Il centro di Folgaria illuminato da grandi sfere – che gli conferiscono la magica atmosfera del villaggio alpino – con i suoi negozi caratteristici dove acquistare le specialità trentine, con i wine bar e le pasticcerie, con i tipici ristorantini e lo shopping offre un’occasione piacevole per una bella passeggiata per chi non scia o nel dopo sci. E per chi ama sciare l’iniziativa dei rifugi e delle malghe della skiarea Alpe Cimbra Ski Stop: una sorta di caccia al tesoro, e il tesoro sono le prelibatezze enogastronomiche dell’Alpe, all’interno dei 100 km di piste di Folgaria Lavarone. Ogni rifugio e ristorante propone un piatto “top” da provare e degustare davanti a un camino acceso o sdraiati su una sdraio lasciandosi riscaldare dal sole in quota.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136