Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Breno: svelata Cenere, l’opera dell’artista Camilla Gagliardi

venerdì, 22 marzo 2019

Breno - Svelata Cenere, seconda opera monumentale dell’artista Camilla Gagliardi. Un percorso complesso per celebrare la donna attraverso l’utilizzo di simboli, archetipi e colori.

Opera cenere di Camilla GagliardiTre monumenti interattivi – intitolati Polvere, Cenere e Fuoco – collocati in altrettanti comuni della Valle Camonica che occupano un ruolo primario nella lotta contro la violenza sulle donne. E una giovane artista visiva di origini camune, Camilla Gagliardi, che con determinazione, creatività e profondità ha ideato l’intero progetto.

LE OPERE - Dopo l’inaugurazione di Polvere, lo scorso mese di giugno a Darfo Boario Terme, Camilla Gagliardi ha realizzato la seconda installazione dal titolo Cenere, che sarà svelata domani - sabato 23 marzo, alle 15 – al Palazzo della Cultura di Breno (Brescia). Si tratta di un’opera monumentale creata in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Breno e grazie al sostegno di Soroptimist international club Iseo Vallecamonica Sebino Franciacorta, associazione particolarmente attenta ai sogni delle giovani donne.

I monumenti mirano a esaltare in particolare le donne valorose che hanno lasciato le proprie tracce nella storia. Ogni opera rappresenta una tappa di vita, dalla più giovane alla più saggia, per indicare che nessuna persona è immune all’odio e alle ingiustizie del mondo, ma insieme le cose possono cambiare. Si tratta di segni permanenti, ma non immobili, origine di una corrente di azioni, eventi e riflessioni (tra cui, a progetto ultimato, un libro illustrato realizzato in collaborazione con le scuole primarie).
Cenere vuole essere proprio questo, un invito a ripercorrere le nostre origini per riflettere sul passato e creare un futuro nuovo, libero da pregiudizi e stereotipi. Levata la “Polvere” dagli occhi, è tempo di agire, di sporcarsi le mani, è il momento di seminare qualcosa di semplice e di bello, per trasformare la “Cenere” innocente in vita nuova.

IL PROGRAMMA - Nel pomeriggio di sabato l’evento intitolato “Dalla polvere alla cenere la storia prende forma”, prevede dalle 15 i saluti istituzionali, l’intervento di Maria Grazia Adorno, presidente del Soroptimist club Iseo, e lo svelamento dell’opera. A seguire la relazione sul contesto storico a cura di Ausilio Priuli, la presentazione dell’opera Cenere da parte del critico Giovanna Galli, i ringraziamenti (in particolare agli studenti del liceo artistico Golgi di Breno per la collaborazione) e il rinfresco.

In parallelo, dal 18 marzo al 6 aprile in municipio a Breno sarà visitabile la mostra itinerante delle opere di Camilla Gagliardi, con installazioni visive e fotografie.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136