Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Breno, il premio letterario San Valentino a Bruna Franceschini

domenica, 18 febbraio 2018

Breno – Un successo l’edizione 2018 del premio letterario San Valentino del Comune di Breno (Brescia). Il primo premio è stato assegnato a Bruna Franceschini, docente di lettere in pensione e ricercatrice, con il racconto “Non sempre si può tornare”. Bruna Franceschini, originaria di Trento, si è aggiudicata il riconoscimento e mille euro del concorso.

San Valentino

Il premio è stato promosso per l’ottavo anno dal Comune di Breno in concomitanza con la festa patronale del paese e quest’anno dedicato al tema: “L’amore è… la ricerca delle proprie radici”. Al secondo posto si è classificato Lucio Aimasso, di Guarene (Cuneo) con il racconto “Vivo come non mai”, terzo Alberto Pellai di Somma Lombardo (Varese) con “Chi sei Tu?”. Gli altri premi: al quarto posto il racconto “Il nostro viaggio” di Elisa Crosta di Roma e quinto “Tigri Albine” di Silvia Caramellino, di Chivasso (Torino).

Le premiazioni dei cinque finalisti (su oltre 250 racconti pervenuti alla giuria) hanno avuto luogo nella chiesa di Sant’Antonio a Breno alla presenza della madrina Carla Boroni e del presidente di giuria Ugo Calzoni.

Nella stessa serata è stata anche inaugurata, nella saletta espositiva, la mostra (nella foto) dei lavori degli studenti dei licei artistici di Breno e Lovere coordinati dal pittore brenese Carlo Alberto Gobbetti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136