Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Verifiche e controlli amministrativi della Polizia di Stato nella bassa bresciana

martedì, 12 febbraio 2019

Brescia – Per contrastare il problema del gioco d’azzardo, che spesso sfocia in una vera e propria patologia, la così detta “ludopatia”, il Questore della Provincia di Brescia ha implementato ulteriormente il settore dell’ufficio dedicato al controllo degli esercizi che svolgono l’attività di raccolta delle scommesse e di quelli che gestiscono locali ove sono istallate “slot machine”.

Nell’ambito dei relativi servizi, gli agenti della Squadra Amministrativa della Questura, nei giorni scorsi hanno controllato cinque locali della bassa bresciana, denunciando all’Autorità Giudiziaria il titolare di una sala scommesse di Orzivecchi.

Infatti, il locale risultava sprovvisto di cartellonistiche per la video sorveglianza nonché di mancata comunicazione all’autorità. Inoltre,  è stato verificato l’impiego in nero di un dipendente oltre a mancanze igieniche sanitarie per la quale l’ATS ha inflitto una sanzione di 3mila euro. Dai controlli effettuati dalla Polizia di Stato unitamente alla Polizia Locale di Orzinuovi e all’Azienda Socio Sanitaria Bresciana è stato chiuso un Bar di Lograto, per violazione della normativa igienico sanitario.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136