QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Valtellina, blitz dei carabinieri: un arresto e due denunce

sabato, 6 gennaio 2018

Teglio – I Carabinieri della Stazione di Teglio hanno arresto per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope, M.L, 33enne autotrasportatore sondriese.

carL’uomo, già da qualche tempo, era attenzionato da militari che hanno ipotizzato nei suoi confronti uno spaccio locale di sostanza stupefacente. Le teorie hanno trovato conferma ieri sera quando è stato fermato dai carabinieri, appena sceso dal treno che da Sondrio l’ha portato alla stazione ferroviaria di Tresenda. Durante il controllo personale i militari hanno rinvenuto un coltellino a serramanico e circa 12 grammi di marijuana già confezionata e pronta per lo spaccio. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di trovare, all’interno di un mobile della cucina, un bilancino di precisione e di ulteriore marijuana ancora da preparare per i clienti locali.

I circa 100 grammi di marijuana rinvenuti sono stati sequestrati, in attesa della regolare distruzione e per M.L. i carabinieri hanno già richiesto, alle Autorità competenti, idonea misura di prevenzione. M.L., agli arresti domiciliari, è in attesa di presentarsi davanti all’Autorità Giudiziaria.

Durante la settimana i Carabinieri della Stazione di Morbegno, a conclusione di accertamenti di polizia, hanno denunciato F.C. un 62enne di Dubino. L’uomo passeggiando tra le corsie di un grande supermercato del centro locale aveva occultato nel suo giaccone una bottiglia di vino e altre cibarie. Passato alle casse non aveva provveduto al pagamento e, per tali ragioni, è stato fermato dagli addetti alla sicurezza del supermercato. F.C. scoperto ha minacciato di aggressione l’addetto con la bottiglia di vino chianti appena rubata riuscendo a scappare con il suo bottino di vino di circa 30 euro. Dopo qualche giorno di accertamenti i Carabinieri sono riusciti ad identificare l’autore del furto e denunciarlo per rapina a causa della minacce proferite per assicurarsi la fuga.

Nello stesso supermercato un altro furto, questa volta da parte di un’insospettabile cliente svizzera. La donna 59enne aveva fatto scivolare circa 30 euro di merce nella sua borsetta non provvedendo al successivo pagamento. Fermata, ha consegnato la sua spesa venendo denunciata per furto in flagranza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136