QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valtellina, arma modificata: arrestato 38enne della zona, rinvenuta carcassa di capriolo

lunedì, 11 agosto 2014

Tirano – Operazione della Polizia di Stato nel Tiranese. Gli uomini del Servizio di Polizia di Frontiera nel corso dei servizi svolti unitamente alla Polizia provinciale di Sondrio hanno arrestato un 38enne originario della zona, trovato in possesso di un’arma a canna lunga modificata e non denunciata.polizia_4_7

Nel weekend l’uomo è stato rintracciato in una zona boschiva sopra Villa di Tirano, al confine con la Svizzera, con un fucile predisposto alla modifica per il silenziatore. La perquisizione successiva ha permesso di rinvenire anche un silenziatore, un’ottica per precisione, la carcassa di un capriolo di 15 chili, ancora calda, in uno zaino di grosse dimensioni.

L’uomo è stato arrestato per illecita detenzione di arma da sparo modificata e la denuncia a piede libero per il reato di bracconaggio. Denunciato anche un 63enne per la commissione di questo reato. Ritirate a scopo cautelativo tutte le armi in possesso di entrambe. Essendo avvenute in un territorio di confine, le operazioni hanno visto l’interessamento del Corpo Svizzero dei Guardiani della Selvaggina, allertato dai colleghi italiani.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136