Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Valmasino, recuperati tre alpinisti sulla Normale del Badile

lunedì, 13 luglio 2020

Valmasino – Sono stati recuperati tre alpinisti di Milano rimasti bloccati su una parete rocciosa in Alta Valmasino (Sondrio). I tre alpinisti erano rimasti incrodati in un canale mentre scendevano dalla via Normale del Pizzo Badile, a 3000 metri di quota. Con il buio le difficoltà sono aumentate.

La richiesta di aiuto ha fatto partire l’attivazione del Soccorso alpino, Stazione di Valmasino della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna. Una squadra di tecnici si è attrezzata in piazzola, mentre la Centrale ha valutato di fare intervenire l’elicottero della REGA, Guardia aerea svizzera di soccorso. Una volta individuati e definite le coordinate, sono stati raggiunti, recuperati e portati al rifugio, illesi.

soccorso alpino notteOra per i tre alpinisti milanesi c’è il rischio di pagare a caro prezzo l’ascensione al Pizzo Badile: infatti la Rega fa sempre pagare il servizio effettuato. Dopo aver raccolto i dati degli alpinisti il conto è atteso nelle prossime settimane.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136