Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Valle Camonica, evade dai domiciliari e va al bar: arrestato dai carabinieri

mercoledì, 9 gennaio 2019

Ossimo – I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Breno hanno tratto in arresto per evasione un 51enne pregiudicato, residente a Ossimo (Brescia), sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare. L’uomo stava scontando una pena definitiva per delle condanne per rapina e spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, nel corso di un servizio perlustrativo, transitando davanti a un bar di Malegno lo hanno riconosciuto e fermato. Terminati gli accertamenti l’uomo è stato tratto in arresto per evasione. Nella mattinata odierna il Giudice del Tribunale di Brescia ha convalidato la misura e, in considerazione della richiesta dei termini di difesa avanzata dal legale, ha disposto che venisse riaccompagnato ai domiciliari presso l’abitazione di residenza.

Furto in abitazione a Serle, i carabinieri arrestano due giovani, di cui un minorenne

Nel tardo  pomeriggio  di ieri i Carabinieri della Stazione di Nuvolento, hanno tratto in arresto in flagranza di reato in due giovani italiani, tra cui un minore, sorpresi a rubare all’interno di un’abitazione di Serle. I militari, allertati tramite segnalazione al 112 NUE, sono intervenuti prontamente e hanno bloccato i due ladri a pochi metri di distanza dall’abitazione colpita.

A seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso della refurtiva: 150 euro in contanti, restituiti al proprietario. Accompagnati in caserma per la compilazione degli atti, il minore è stato trasferito presso la Comunità “Azimut” di Brescia su disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia mentre il maggiorenne ha trascorso la notte in camera sicurezza ed è stato giudicato stamane mediante rito direttissimo, che si è concluso con la convalida dell’arresto.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136