QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Valanga a Santa Caterina Valfurva, mobilitazione del Soccorso Alpino e indagini dei carabinieri

domenica, 12 febbraio 2017

Santa Caterina Valfurva – Mobilitazione nel prime del pomeriggio a Santa Caterina Valfurva per il distacco di una valanga, molto probabilmente provocata da scialpinista. Esito negativo al termine della bonifica sulla valanga staccatasi nel primo pomeriggio: i tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), Stazione di Valfurva, sono stati inviati sul posto dopo la segnalazione di una persona avvistata nei paraggi. È stato verificato che si era allontanata da sola.

La successiva bonifica approfondita ha escluso la presenza di altri coinvolti. Impegnati un tecnico di elisoccorso (T.E.) e l’unità cinofila di ricerca in valanga (U.C.V.), una squadra di quattro soccorritori CNSAS, più altri dieci pronti a partire in caso di necessità. Sono intervenute anche alcune persone del soccorso piste di Santa Caterina, sul posto anche l’elisoccorso da Bergamo. Si tratta di una valanga di fondo, con un fronte di accumulo che ha una larghezza di circa 100 m, un distacco di circa 30 m di larghezza, uno scivolamento indicativo di 300 m e uno spessore di circa 1 metro. È in corso un’inchiesta da parte dei carabinieri per accertare eventuali responsabilità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136