QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valanga in Valmalenco: continua la bonifica, al lavoro anche le Unità cinofile. Nessuna traccia dello scialpinista disperso

venerdì, 22 aprile 2016

Valmalenco – Per tutta la giornata, dall’alba di oggi, venerdì 22 aprile 2016, è continuata l’operazione di bonifica dell’area interessata da una valanga a 2270 metri di altitudine, nella zona dell’Alpe Fora, in Valmalenco. Sul posto erano presenti i tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), provenienti da tutta la provincia di Sondrio. Ancora nessuna traccia di Roberto Dioli26enne di Caspoggio, esperto scialpinista.valanga unità cinofile soccorso alpino

Impegnate in totale, sia in valanga sia in base, una novantina di persone. È stato possibile effettuare anche ricognizioni aeree fino alla cima e sono state individuate tracce di passaggio nella parte alta su una zona ampia di montagna. Non sono emersi, per ora, altri elementi. Accanto ai tecnici hanno operato, anche oggi, le Unità cinofile da ricerca in valanga (UCV) del Soccorso alpino, composte da cane e conduttore, selezionate e addestrate per questo particolare tipo di ambiente. I tecnici ora stanno rientrando, anche perché le condizioni meteorologiche in zona volgono al maltempo. Nelle prossime ore saranno fatte tutte le valutazioni sull’operazione, per stabilire in che modo procedere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136