QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valanga e scontro sulla ‘Stelvio’: interventi della Polizia di Stato sulle piste di Bormio

domenica, 8 febbraio 2015

Bormio – E’ un weekend nero in montagna in tema di valanghe e slavine. Non solo le tragedie tra Trentino e Piemonte che hanno portato alla morte di tre sciatori, ma anche tragedie sfiorate come quelle del Passo Tonale e a Bormio.

VALANGA
Proprio nella località valtellinese, due giovani lecchesi, impegnati con gli sci in un fuori pista a quota 2800 metri, a Bormio, in località “Vallone del Vallecetta” hanno causato nella mattinata di ieri una valanga avente un fronte di circa 150/200 metri ed uno scivolamento di circa 300 metri.slavina bormio

Uno dei due giovani, rimasto parzialmente sepolto dalla valanga, è riuscito comunque, dopo aver perso entrambi gli sci, ad uscire dalla zona interessata dalla valanga.

Entrambi i giovani, illesi, sono stati soccorsi dagli operatori del servizio Soccorso e Sicurezza in Montagna della Polizia di Stato che successivamente hanno denunciato in stato di libertà uno dei due all’Autorità Giudiziaria per il reato di procurata valanga, ai sensi degli artt. 426 e 449 del codice penale.

INTERVENTO ODIERNO
Inoltre, nella mattinata odierna sono stati soccorsi da personale della Polizia di Stato in servizio sulle piste da sci di Bormio due sciatori, uno della provincia di Milano, classe 1958 ed una sedicenne cittadina russa, che sono rimasti coinvolti in uno scontro reciproco, in località “Ciuk” a quota metri 1600, lungo la pista da sci “Stelvio”.

A seguito del violento impatto, entrambi hanno riportato un trauma cranico commotivo, e dopo il primo intervento prestato dagli agenti della Polizia di Stato, si è reso necessario il trasporto, a mezzo dell’autoambulanza del “118”, presso l’Ospedale Civile di Sondalo.polizia di stato soccorso piste

In quest’ultimo evento, a causa delle avverse condizioni meteo non è stato possibile l’intervento dell’ elisoccorso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136