QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Val Gerola: donna scivola sul ghiaccio e cade in un canale. Recuperata dal Soccorso Alpino

domenica, 24 gennaio 2016

Pescagallo – Incidente sul sentiero che porta al rifugio Salmurano, in Val Gerola (Sondrio). Una donna di circa 50 anni residente a Morbegno stava tornando oggi da una passeggiata, era da sola. Mentre si trovava lungo il sentiero che porta al rifugio Salmurano è scivolata per la presenza di ghiaccio in un canale, per una sessantina di metri. È sempre rimasta cosciente ma nella caduta ha riportato traumi ed escoriazioni. Un passante ha subito chiesto soccorso: i primi a intervenire sono stati i volontari della Croce Rossa, che svolge servizio sulle piste, situate a poca distanza. Poi è stato contattato il Soccorso alpino, due tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna, stazione di Morbegno, si trovavano per caso già in zona e sono intervenuti immediatamente.

canale ghiaccio soccorso alpino01

L’INTERVENTO

La donna, ferita, è stata messa in sicurezza e imbarellata, poi trasportata con la seggiovia fino al piazzale, dove ad attenderla c’era l’ambulanza per il trasferimento in ospedale. La chiamata è giunta poco prima delle 14.30 e l’operazione si è conclusa poco dopo le 16. Il Soccorso alpino rinnova l’appello alla massima attenzione per la presenza di ghiaccio, che nelle ultime settimane ha comportato una serie di interventi, alcuni anche di grave entità. Ci vuole sempre l’attrezzatura adatta, ramponi e piccozza aiutano ad attraversare tratti a rischio ma l’elemento principale è la programmazione meticolosa dell’itinerario. Se si hanno dubbi, le guide alpine, il CAI e le Stazioni del Soccorso alpino presenti in zona possono aiutarvi a capire le condizioni dei luoghi in cui intendete andare e a dare consigli utili per muoversi in montagna in sicurezza, anche d’inverno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136