Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Ultras Juve, cinque tifosi nei guai per striscione Drughi non autorizzato a Brescia

giovedì, 26 settembre 2019

Brescia – Cinque tifosi della Juventus nei guai per striscione Drughi non autorizzato a Brescia. A seguito di un attenta disamina delle riprese video effettuate all’interno dello stadio Rigamonti e precisamente al settore “Curva Sud Ospiti” effettuata dalla Digos della Questura di Brescia in collaborazione con quella di Torino, è stato possibile identificare cinque tifosi bianconeri, che si sono resi  responsabili dell’introduzione e successiva esposizione di un drappo recante il simbolo del gruppo ultras “Drughi” la cui introduzione non era sta preventivamente autorizzata.

drughiIn data odierna, a carico degli stessi, sono stati emessi altrettanti verbali di accertamento e contestazione amministrativa per la violazione del regolamento d’uso dell’impianto sportivo.  In caso di recidiva, sarà applicato il Daspo, ovvero il divieto di accesso alle manifestazioni sportive.

Lo striscione, secondo gli inquirenti, è stato un modo per manifestare la vicinanza verso alcuni membri del gruppo ultras coinvolto nell’indagine “Last Banner” della Digos di Torino che, poco più di dieci giorni fa, ha portato all’arresto dei leader della curva.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136