Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Uccisa un’aquila reale a Gais, caccia all’autore

lunedì, 8 giugno 2020

Gais – Uccisa un’aquila reale, associazione mette una taglia di mille euro per individuare l’autore. L’episodio è avvenuto in Val Pusteria, poco distante da Gais (Bolzano). L’associazione altoatesina Naturtreff Eisvogel di Brunico ha denunciato il grave episodio: “è atto assolutamente spregevole vigliaccamente o per motivi ancora più bassi, un’aquila reale rigorosamente protetta è stata uccisa direttamente nel nido”.

Secondo l’associazione ambientalista “il tiratore ha sparato all’uccello mentre stava covando non preoccupandosi di lasciare lentamente morire eventuali giovani nel nido per la fame”. E’ stato anche chiesto un intervento al presidente della Provincia autonoma di Bolzano “al fine di svolgere indagini scrupolose per affidare alla giustizia chi si è macchiato dell’azione”.

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136