QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tunisino espulso detenuto a Brescia incitava a odio contro donne, Bordonali: “Estremismo islamico piaga da eliminare”

martedì, 7 marzo 2017

Brescia – “L’Islam radicale e’ una piaga da eliminare. Ne abbiamo oggi l’ennesima conferma. E’ stato espulso un tunisino, detenuto a Brescia, che incitava all’odio contro le donne, definite impure, e aveva esultato dopo gli attentati di Parigi del novembre 2015. Il fondamentalismo islamico non e’ compatibile con la nostra cultura”. Lo ha detto Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia in merito all’espulsione di un tunisino detenuto a Brescia.

“Purtroppo la Lombardia – ha continuato Bordonali citando l’Italian Terrorism Infiltration index 2016 dell’istituto Demoskopika – e’ la regione a piu’ alto rischio di infiltrazioni terroristiche. Dobbiamo sradicare l’estremismo islamico prima che anche da noi si verifichino attentati”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136