QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Truccano le patenti, la Polizia Stradale di Trento denuncia sette persone per falso materiale

mercoledì, 28 gennaio 2015

Trento – La squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Trento, a seguito di accurate indagini ha denunciato sette cittadini marocchini, due donne e cinque uomini, indagati per il reato di falsità materiale commessa da privato in atti pubblici al fine di ottenere la conversione della patente di guida marocchina in quella italiana.

Le indagini sono iniziate a seguito di  una segnalazione da parte del Servizio Motorizzazione Civile di Trento, nella quale veniva riferito che alcuni cittadini di nazionalità marocchina, residenti fuori provincia, avevano presentato una richiesta di conversione della loro patente di guida marocchina in quella italiana, allegando delle dichiarazioni di autenticità dei titoli di guida stranieri rilasciate dal Consolato Generale del Regno del Marocco di Milano. Il fatto che le istanze fossero state presentate presso la Motorizzazione di Trento da cittadini stranieri residenti fuori provincia senza alcun apparente motivo, ha indotto gli investigatori della Polizia Stradale a svolgere le opportune verifiche.

Analizzando le istanze di conversione di patenti di guida presentate nel periodo compreso tra il mese di aprile e ottobre dello scorso anno da cittadini stranieri residenti fuori provincia, veniva focalizzata la “traduzione e dichiarazione di autenticità di patente di guida” necessaria per l’ottenimento della conversione della patente di guida rilasciata dal Consolato Marocchino di Milano quale documento “falsificabile”.

Infatti, successivi accertamenti svolti tramite il Consolato Marocchino di Milano hanno dato riscontro ai dubbi degli investigatori, in quanto veniva comunicato dal predetto Consolato che alcune traduzioni, del tutto simili a quelle originali corredate di intestazione dell’Ufficio Consolare e recante il timbro del Console firmatario, erano in realtà apocrife. Le persone denunciate risiedono in Lombardia, Piemonte e Veneto.

Poiché due dei soggetti denunciati a piede libero avevano già ottenuto la conversione della patente di guida, su segnalazione di questa Sezione Polizia Stradale la competente Motorizzazione Civile di Trento sta adottando gli opportuni provvedimenti volti al fine di annullare tali abilitazioni di guida che saranno poi ritirate dalla Polizia Stradale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136