Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Trovato in possesso di droga, pusher gambiano aggredisce carabinieri. Altri due arresti per spaccio

giovedì, 11 gennaio 2018

Erbusco - A Erbusco (Brescia), nell’area parcheggio di pertinenza del centro commerciale “Porte France”, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e porto di oggetti atti ad offendere, due ragazzi di 19 e 23 anni, entrambi di origine senegalese ma residenti in provincia di Brescia, il primo in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari e l’altro con una richiesta di asilo politico; il più giovane già gravato da precedenti giudiziari e con un vigente divieto di dimora in Brescia.

carabinieri largeI Carabinieri, impegnati in uno dei tanti servizi di controllo alle zone commerciali, rafforzati durante il periodo dei saldi, hanno notato i due giovani aggirarsi nell’area parcheggio con fare sospetto, cercando di attirare l’attenzione di altri giovani avventori del centro commerciale.

Fermati e sottoposti a perquisizione personale, ad entrambi è stato rinvenuto addosso sostanza stupefacente – hashish – per un peso complessivo di 172 grammi, parzialmente già suddivisa in dosi, oltre ad un taglierino utilizzato per frazionare la sostanza ancora intera.

I due giovani sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma di Erbusco fino all’udienza che ha convalidato gli arresti.

Trovato in possesso di droga alla Stazione FS, aggredisce i militari per darsi alla fuga. Arrestato dai Carabinieri pusher gambiano

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Brescia hanno arrestato ieri pomeriggio un giovane spacciatore pregiudicato nativo del Gambia trovato in possesso di alcune dosi di hashish.

Prosegue l’azione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi della stazione ferroviaria messa in atto dai Carabinieri di Brescia che stanno svolgendo mirati servizi volti ad individuare ed assicurare alla giustizia i pusher operanti in zona.

Ieri pomeriggio in particolare, una pattuglia in abiti civili, dopo un breve periodo di osservazione, è riuscito ad individuare due soggetti, un giovane straniero e un altro ragazzo, che si erano appena scambiati un involucro di piccole dimensioni. Intuendo che si fosse appena consumato il reato di spaccio di stupefacenti, i militari sono prontamente intervenuti per bloccarli. Il giovane africano però, pur di darsi alla fuga, ha preso a calci il Carabiniere che lo stava bloccando e lo ha spinto violentemente a terra. L’altro collega è riuscito a raggiungerlo e bloccarlo dopo un inseguimento a piedi di circa 200 metri. Approfittando della confusione creatasi, il secondo ragazzo, acquirente, è riuscito ad allontanarsi e a far perdere le proprie tracce.

Ad esito del controllo il gambiano è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish del peso di una decina di grammi e tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale; dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Brescia su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Si è tenuto stamane il giudizio mediante rito direttissimo all’esito del quale è stato convalidato l’arresto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136