QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Trentino: truffe a danno di imprenditori, la Camera di Commercio lancia l’allarme

lunedì, 9 maggio 2016

Trento – Attenzione alle richieste di iscrizione e al recapito di pieghi di libri. La Camera di Commercio di Trento mette in guardia da possibili truffe ai danni di imprenditori. Come avviene ormai periodicamente, la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Trento informa che anche in questi ultimi giorni sono stati recapitati a numerose imprese trentine, iscritte nel Registro delle imprese, pieghi di libri e bollettini di pagamento, accompagnati da richieste di versamenti in denaro anche ingenti e con richiami che inducono a collegarli all’Ente camerale.

truffa Enel

In particolare, si segnalano una recente attività di contatti telefonici e mailing alle imprese da parte di una società privata che invita a versare un importo di quasi 300 euro per l’iscrizione a un pacchetto di servizi non meglio specificato e il recapito diretto, con pagamento in contrassegno, di materiale inerente normative riguardanti la sicurezza sul lavoro, ambito per il quale l’Ente camerale non ha alcuna competenza.

La Camera di Commercio precisa e ribadisce di essere totalmente estranea a queste e a simili iniziative commerciali e informa che si riferiscono a iscrizioni e ad acquisti non soggetti ad alcun obbligo di legge.

Si raccomanda pertanto di prestare la massima attenzione prima di effettuare qualsiasi pagamento e di accertarsi dei contenuti effettivi delle proposte. Si segnala inoltre che la normativa vigente, in base all’art. 52 del Decreto legislativo n. 206 del 6 settembre 2005, garantisce il diritto di recesso entro 14 giorni dalla sottoscrizione dell’adesione per i contratti a distanza.

Si ricorda peraltro che il versamento del diritto annuo, dovuto al Registro delle imprese, non deve essere effettuato con bollettino postale ma tramite F24 e che ogni scadenza viene preceduta da una comunicazione ufficiale recapitata via pec o posta ordinaria.

In caso di dubbio o per avere ulteriori delucidazioni, è possibile rivolgersi alle proprie associazioni di categoria, agli studi professionali o direttamente all’Ente camerale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136