QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento Rise, l’inchiesta è solo alle battute iniziali. I magistrati vagliano tutti i documenti, tra cui quelli su Telemedika

mercoledì, 13 aprile 2016

Trento – L’inchiesta Trento Rise è solo alle battute iniziali e la Finanza sta acquisendo una serie di documenti. Il presidente della Provincia autonoma di Trento ha dato notizia che un’azienda partecipata indirettamente da un suo parente è oggetto di un’inchiesta della magistratura che vuole verificare se ci siano gli estremi per una turbativa d’asta in relazione a un incarico di 138mila euro per un appalto dell’Azienda Sanitaria del Trentino risalente al 2012.Finanza 1
La Guardia di Finanza ha acquisito il materiale contabile relativo alla società è Telemedika Srl, partecipata da un’altra azienda che fa capo a Maurizio Bezzi, cognato del presidente Rossi.
L’indagine è una derivazione dell’inchiesta ben più corposa avviata a suo tempo su Trento Rise in ordine agli appalti affidati alla società Deloitte per consulenze milionarie. L’appalto affidato alla Telemedika Srl è per la fornitura di servizi di telemedicina e di apparecchiature hardware e software, finalizzati alla realizzazione del tele monitoraggio di 100 pazienti con patologie croniche degenerative ad alto impatto sociale.

L’inchiesta sull’appalto alla Telemedika Srl è solo agli inizi ed è stata avviata dagli inquirenti per verificare alcuni elementi emersi dall’indagine su Trento Rise, e al momento nessuno è iscritto nel registro degli indagati.
A insospettire gli inquirenti è stata la data di costituzione della società, che risaliva a soli 13 giorni prima di aggiudicarsi l’appalto, e che la società, appena costituita con un capitale di 30mila euro, è riuscita a battere colossi di livello mondiale.
Infine, la Telemedika si è inserita nel concorso all’ultimo momento, sbaragliando tutti.
Fatto sta che la piccola società si è aggiudicata l’appalto sia in ordine alla qualità del servizio proposto che al prezzo.
Nulla di penalmente rilevante dunque, ma sufficiente per convincere i magistrati Pasquale Profiti e Alessia Silvi a volerci vedere più chiaro.
Telemedika è una società partecipata al 60% dalla Keynet srl, società dell’assicuratore Roberto Delaiti, di Nomi, e al 40% dalla società Webss, specializzata nella realizzazione di siti internet il cui amministratore unico e titolare al 70% è il perito informatico Maurizio Bezzi, cognato di Rossi.
Il primo amministratore di Telemedika srl è stato Roberto Angeli, fratello dell’editore televisivo.
Il presidente Ugo Rossi, non appena saputa la notizia ha informato la Giunta Provinciale, quindi ha inviato alle redazioni una nota per dimostrare la sua totale buona fede nella vicenda.

L’A.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136