QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Trento, molotov vicino alle auto della Polizia locale. Aperta indagine

domenica, 3 dicembre 2017

Trento – Bombe molotov nel parcheggio delle auto dismesse e da rottamare della Polizia locale di Trento sono state trovate all’alba. E’ stata aperta un’indagine da parte della Procura di Trento e le indagini sono affidate ai carabinieri. L’episodio è inquietante: infatti le nove bombe molotov scoperte nel parcheggio di via Maccani a Trento erano pronte per l’innesco. Infatti – secondo quanto scoperto dagli inquirenti -  bottiglie di plastica, piene di benzina, erano accanto alle nove vetture che nei prossimi mesi sarebbero state rottamate. Vicino c’era anche un pacco di diavolina pronto per l’innesco.Polizia locale Trentino 1

LE REAZIONI - “Un gesto vile che deve essere condannato duramente. Fatti di questo genere vanno sempre condannati. Se avvengono in una comunità come la nostra, dove la tolleranza e il rispetto appartengono al nostro stesso DNA, la condanna deve essere ancora più dura”, è il commento a caldo espresso dal governatore del Trentino, Ugo Rossi nell’apprendere del rinvenimento di bombe molotov presso il magazzino della polizia municipale in via Maccani a Trento.

“Desidero esprimere – conclude Rossi – anche a nome di tutta la Giunta e, sono certo, dei nostri cittadini, completa solidarietà nei confronti del corpo di polizia municipale del capoluogo e piena fiducia negli inquirenti impegnati a scoprire i responsabili di questo vile gesto”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136