QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Trento, Luisa Zappini non risponde davanti al giudice

venerdì, 6 aprile 2018

Trento – Luisa Zappini, 53 anni, si è avvalsa della facoltà di non rispondere nell’interrogatorio di garanzia. Originaria della Val di Rabbi (Trento), ex dirigente responsabile della centrale unica di emergenza 112 di Trento, Luisa Zappini è accusata di truffa e peculato. Il Gip ha disposto, su richiesta del Pm Gallina, gli arresti domiciliari per il rischio di reiterazione del reato. I casi contestati sono più di 50, descritti in modo dettagliato nelle oltre 30 pagine del provvedimento: vengono contestati  alla Zappini l’abuso dei  permessi della legge 104. Invece di assistere i familiari, si è recata a New York, Maldive, Parigi e Honolulu. Gli inquirenti hanno passato al setaccio, telepass, passaporto, biglietti aerei, email e utenza telefonica, ricostruendo tutti gli spostamenti. Alcuni episodi risalgono al periodo autunno 2017- inizio 2018, a febbraio Luisa Zappini si era dimessa dall’incarico di responsabile della Centrale 112 del Trentino. Davanti al giudice si è riservata di spiegare in modo dettagliato tutti i fatti contestati. per ora è stata sospesa dall’incarico dalla Provincia di Trento. In base alla riforma Madia, se venissero accertati i fatti e condannata, potrebbe essere licenziata.Luisa Zappini


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136