Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Trento, l’orsa KJ2 era pericolosa. La Procura: nessun reato sull’abbattimento

giovedì, 11 gennaio 2018

Trento – Sull’abbattimento dell’orsa KJ2, non c’è alcuna responsabilità penale. L’orsa era stata uccisa lo scorso 12 agosto in Trentino su ordine del governatore trentino Ugo Rossi, dopo aver aggredito un 70enne nella valle dei laghi.

Orsa KJ2 cimone 01

L’orsa venne uccisa dalla Forestale nella zona del Bondone e si scatenarono polemiche. Era stato aperto un fascicolo in Procura e le associazioni animaliste puntarono l’indice nei confronti del Governatore. Ora la Procura di Trento ha chiuso la fase preliminare, sostenendo che esisteva “pericolo concreto, serio e non controllabile con azioni alternative” e quindi non è stato ravvisato alcun reato sull’abbattimento dell’orsa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136