QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Trento, la Squadra Mobile arresta minorenne per furto, ricettazione e lesioni

martedì, 20 settembre 2016

Trento - L’11 settembre la Polizia di Trento ha fermato L. A., minorenne Marocchino nei cui confronti pendeva ordinanza di custodia cautelare, del Tribunale dei Minorenni di Trento, e l’ha collocato in comunità. Il giovane, infatti era accusato di aver colpito al volto un coetaneo, causandogli la frattura scomposta del setto nasale con una prognosi di 30 giorni, dopo che gli aveva rubato la bici. Allo stesso giovane, peraltro, gli veniva contestata la ricettazione di una autovetturaperché trovato a Trento, nel mese di agosto, a bordo del mezzo rubato.

Polizia di Sondrio

Dopo il primo episodio, che aveva visto coinvolti anche altri minorenni, seppur non direttamente interessati dalle contestazioni, la Squadra Mobile ha avviato una indagine per comprendere gli episodi e la dinamica degli stessi. Nel corso delle attività gli investigatori, non solo hanno accertato la veridicità degli eventi raccontati dalla vittima, ma si sono imbattuti in un alcune immagini postate su facebook in cui veniva esaltata la figura dell’autore e che richiamavano le violenze commesse.

Questo indagine, commenta il Capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione “dimostra come alcune forme di devianza minorile devono essere combattute, non solo attraverso percorsi mirati tesi a far comprendere ai giovani la cultura del rispetto reciproco, ma, anche, a fronte di fatti gravi, attraverso misure immediate e dirette volte a ripristinare il senso di sicurezza del cittadino”.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136