Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Trento, controlli della Polizia: il bilancio

mercoledì, 21 marzo 2018

Trento – E’ stata effettuata un’operazione di controllo del territorio nella città di Trento, che ha visto impegnate ingenti forze da parte della Questura, del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, del Reparto Mobile di Padova, del Comando Provinciale dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza (con le relative unità cinofile) e del Battaglione CC di Mestre, con l’ausilio della Polizia Locale di Trento e Bondone. Sono stati svolti approfonditi controlli ad esercizi commerciali e persone, che a partire dalle zone del centro cittadino si sono successivamente spostati verso quelle più periferiche, con particolare riguardo ai luoghi di aggregazione frequentati da cittadini extracomunitari e pregiudicati.

Nel corso dell’operazione, personale della Squadra Volante ha arrestato un cittadino senegalese colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura di Trento per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti.

È stato controllato un totale di 102 persone, in larga parte stranieri. Un cittadino egiziano e tre tunisini, irregolari sul territorio nazionale, sono stati colpiti da provvedimento di espulsione del Questore e accompagnati presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Torino, da dove saranno successivamente condotti al proprio Paese di provenienza. Un cittadino nigeriano e uno tunisino, anch’essi irregolari, sono stati destinatari del decreto di espulsione e dell’ordine di allontanamento dal territorio nazionale.

Un cittadino di origine cilena e uno di nazionalità senegalese sono stati segnalati al Commissariato del Governo ai sensi dell’articolo 75 DPR 309/90 per detenzione di modica quantità di sostanza stupefacente.

L’intervento delle unità cinofile dei Carabinieri ha inoltre portato al rinvenimento e al sequestro a carico di ignoti di 110 grammi di hashish, accuratamente occultati nei giardini di Piazza Dante. Nel corso dell’operazione sono state controllate dieci strutture ricettive ed esercizi pubblici, con l’ausilio di personale dell’APSS.

In tre di questi, rispettivamente in Piazza Garzetti, via del Commercio e via Brennero, è stata rilevata e contestata la violazione di diverse norme inerenti le condizioni igieniche, la rintracciabilità commerciale e la lavorazione delle carni, con successiva segnalazione al servizio veterinario. Sono stati inoltre controllati tre terminal ferroviari e di trasporto pubblico.

Sui risultati conseguiti si è espresso il Questore Massimo d’Ambrosio: “A seguito dell’attività di controllo condotta in piena sinergia fra le Forze dell’Ordine in servizio nella città di Trento, sono stati ottenuti lusinghieri risultati e in tal senso continuerà l’impegno al fine di migliorare la situazione della sicurezza cittadina, già costantemente monitorata, mantenendone l’attuale elevato standard, e andando quindi ad incidere positivamente sulla relativa percezione da parte dei cittadini”.

VIDEO


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136