QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento, arrestati due corrieri della droga all’uscita dell’autostrada

mercoledì, 1 febbraio 2017

Trento – I militari del Nucleo Investigativo provinciale dei carabinieri hanno tratto in arresto, con la collaborazione dei carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Trento, due corrieri della droga. Nell’ambito delle continue attività di controllo del territorio, dettate dalla sempre maggiore richiesta di sicurezza percepita da parte dei cittadini, l’Arma, su disposizione del Comando Provinciale, non interrompe la propria opera ma anzi la intensifica, orientando il proprio agire anche sul traffico di stupefacenti che alimenta la piazza della città.

I servizi di verifica dei “flussi di transito”, ossia durante la mirata attività di controllo preventivo di soggetti e veicoli che si spostano sul territorio trentino, i militari hanno effettuato una serrata verifica all’uscita del casello di Trento sud, porta d’accesso della città.
arresto corrieri droga

Qui, tra i molti veicoli fermati, ha destato particolare sospetto una vecchia Hyundai Atos condotta da un italiano del 1965 e con a bordo un quarantenne albanese senza fissa dimora, entrambi pregiudicati e nullafacenti. L’agitazione dei due ha fatto immediatamente insospettire le aliquote dell’Arma preposte al controllo che hanno da subito perquisito il mezzo, trovando a bordo, all’interno del vano portaoggetti nel cruscotto, più di tre etti di cocaina purissima divisa in tre confezioni.

I due avevano pensato di cospargere gli involucri esterni con notevoli quantità di talco mentolato, per eludere eventuali controlli antidroga, senza però riuscirvi. Il dottor Russo, PM di turno ha disposto per i due l’accompagnamento in carcere a Spini. Le indagini ora proseguono per accertare la provenienza dello stupefacente e le esatte destinazioni sulla città, così come prosegue incessante l’opera dell’Arma di Trento nel controllo, quanto più possibile mirato, sul territorio di questa provincia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136