QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino, espulsi sei cittadini romeni, fermato per scippo un giovane

venerdì, 22 novembre 2013

Trento - Prosegue l’incisiva attività di contrasto all’immigrazione clandestina ed allo spaccio di sostanze stupefacenti voluta dal Questore di Trento. Nella mattinata odierna il potenziamento del controllo del territorio disposto dal Questore di Trento ha permesso di rintracciare in città A. K., cittadino tunisino di anni 23, pluripregiudicato in materia di stupefacenti ed altri gravi reati. In particolare, il tunisino aveva recentemente scontato una pena detentiva di 1 anno e 4 mesi di reclusione presso il carcere di Trento, per avere ripetutamente spacciato a Trento ingenti quantitativi di hashish ed eroina.

polizia_4_7

L’uomo è stato accompagnato da poliziotti della Questura di Trento presso il Centro di identificazione ed espulsione di Trapani, dove si provvederà ad espatriarlo in Tunisia.

Sempre in mattinata, poliziotti della Questura di Trento hanno individuato presso il centro città 6 cittadini romeni senza lavoro e senza fissa dimora. Questi ultimi sono stati sottoposti a decreto di allontanamento con intimazione, per non essere in possesso delle condizioni per soggiornare in Italia, ai sensi dell’articolo 21 del Dl.vo 30/2007. La Questura provvederà altresì a verificare, in collaborazione con la polizia romena, l’autenticità dei documenti di identità romeni da loro esibiti.

SCIPPO IN CENTRO 

Una ragazza, mentre stava camminando e parlando al cellulare  è stata scippata del telefonino in pieno centro. Il malvivente era in bicicletta  ed è riuscito a scappare ma il tempestivo  allarme lanciato dalla giovane ha portato la Volante sulle tracce di un giovane, originario del Marocco, vicino alla stazione ferroviaria. Il giovane è stato arrestato e processato con rito direttissimo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136