Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Trentino, botte tra automobilisti: tre persone denunciate dai carabinieri

giovedì, 12 luglio 2018

Pergine Valsugana – Botte tra automobilisti in Trentino, i carabinieri denunciano tre persone. Nel pomeriggio di ieri, quattro persone, per presunte scorrettezze commesse durante la circolazione stradale, si sono fermate all’autogrill di Pergine e si sono azzuffate violentemente con tanto di coltello ed un oggetto metallico, brandito come una spada.

carNumerose le chiamate al 112 da parte di cittadini spaventati che, anche se di passaggio, sono stati impressionati dalla scena a cui hanno assistito. Le pattuglie dell’Arma dei carabinieri, dirottate dalla centrale operativa di Borgo Valsugana, si sono quindi dirette dove è avvenuta la lite mentre altre, andando alla ricerca dell’auto che con due persone si è allontanata rapidamente dalla scena (uno dei quali con la maglietta intrisa di sangue). I carabinieri della stazione di Roncegno Terme hanno identificato presso l’autogrill due attori del pestaggio, il coltello sporco di sangue ed una grossa livella utilizzata come corpo contundente e li sequestrano.

Successiva la chiamata dei soccorsi poiché uno di loro ha tagli sul viso e su entrambe le braccia. Quasi contemporaneamente, i carabinieri di Pergine Valsugana e Caldonazzo hanno fermato la vettura segnalata con due persone a bordo, entrambe ferite vistosamente al capo. Questi, alle domande dei militari, dapprima hanno risposto evasivamente, poi hanno ammesso di essere stati coinvolti nel pestaggio. Entrambi sono stati accompagnati in ospedale, mentre i carabinieri hanno proceduto ad una perquisizione presso il loro domicilio, avendo rinvenuto nella loro auto, residui di sostanza stupefacente. In abitazione, sono stati trovati circa 70 grammi di stupefacente, del tipo marijuana, materiale atto al confezionamento, bilancini di precisione e denaro contante in banconote di piccolo taglio pari a circa duemila euro. Delle quattro persone coinvolte nella lite, due di loro, italiani, F.G. 52enne e F.M. 22enne, sono stati denunciati per possesso di stupefacenti ai fini di spaccio e lesioni aggravate, mentre un romeno, P.M. 46enne, è stato denunciato per lesioni aggravate.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136